Nessun impatto del referendum sul piano Industria 4.0

Nel corso della prima giornata dei Padova Nòva-Open Innovation Days, evento organizzato da Nòva24 in collaborazione con l’Università degli studi di Padova, il Ministro Carlo Calenda è tornato sul piano Industria 4.0 spiegando che è “totalmente sganciato dal risultato del referendum”. Gli incentivi, ha dichiarato Calenda, “saranno in Finanziaria e la loro approvazione avverrà a prescindere dal risultato del referendum”. Lo si legge in questo interessante articolo de IlSole24Ore.

Il ministro ha poi aggiunto: “Le misure e le agevolazioni sono definite e sono lì per essere usate, a partire dal primo gennaio 2017, questo è un piano che va avanti comunque”.


Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media. Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende. E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

franco has 624 posts and counting.See all posts by franco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pin It on Pinterest