Collegare, identificare, tracciare: le soluzioni Balluff alla Bi.Mu

La visione di Industry 4.0 che Balluff Automation ha portato alla Bi.Mu si declina in tre funzionalità: identificazione, tracciabilità e networking.

Le diverse soluzioni Balluff (tra cui sistemi di visione e RFID) consentono alle macchine di identificare e tracciare i lotti di produzione. Particolarmente interessante un tag RFID incorporato in un bullone di misura standard, che viene montato all’inizio del processo di lavorazione per fungere da agente di identificazione del componente fino al termine delle lavorazioni, quando sarà poi sostituito dall’ultimo bullone vero. Presenti allo stand anche segnalatori luminosi smart a led, utili sia per mostrare lo stato delle macchine che come indicatori di livello particolarmente efficaci.

bullone_rfid

Per il networking in mostra allo stand la gamma di sensori (induttivi, capacitivi, a ultrasuoni e ottici) e connettori dotati di tecnologia IOlink, che porta l’intelligenza fino a bordo del sensore semplificando le operazioni di gestione degli asset e la manutenzione.

iolink


Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media. Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende. E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

franco has 583 posts and counting.See all posts by franco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pin It on Pinterest