L’IoT pensato per le Utility

Nel corso della European Utility Week 2016, evento in scena in questi giorni (dal 15 al 17 novembre) a Barcellona, Schneider Electric ha presentato EcoStruxure Grid, una versione della sua piattaforma EcoStruxure per l’Internet of Things specificamente pensata per gli operatori del settore della distribuzione elettrica.

EcoStruxure Grid permette alle utility della distribuzione di sfruttare al meglio le nuove opportunità della digitalizzazione nel loro settore, mettendo a disposizione un’architettura integrata che permette di affrontare con successo la crescente complessità operativa delle reti elettriche e ottimizzare la gestione degli asset.

L’Internet delle Cose permette di integrare elementi di mobility, sensoristica, cloud, analytics e funzionalità di cybersecurity per gestire i dati: dati raccolti, opportunamente filtrati ed arricchiti, che servono a creare più valore.  Inoltre, la scelta di adottare un approccio aperto per la gestione dei dati facilita la convergenza tra sistemi e tecnologie operativi e IT. Elemento cruciale di EcoStruxure è poi la sua interoperabilità: gli operatori di rete non sono costretti ad affidarsi a un singolo fornitore e non sono prigionieri dei loro sistemi legacy, potendo così cogliere tutti i vantaggi del più ampio ecosistema smart grid.

“La rete elettrica è sempre più digitalizzata, è gestita in modo più distribuito, accoglie maggiori quantità di energie rinnovabili; inoltre, la domanda di energia oggi è più irregolare che in passato, e si deve affrontare la convergenza fra IT e OT. Sono sfide, ma anche opportunità per le utility”, ha dichiarato Vincent Petit, SVP Energy Automation Business di Schneider Electric. “Quello che serve è proprio una architettura IoT interoperabile e aperta, che le utility possano usare per creare valore a tutti i livelli della rete. Questa è anche l’unica direzione da prendere perché si possa immaginare un futuro più intelligente e sostenibile per le utility e per i consumatori che dipendono dall’energia che esse erogano. EcoStruxure Grid fa diventare tutto questo realtà”.


Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media. Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende. E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

franco has 614 posts and counting.See all posts by franco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pin It on Pinterest