Industrial Internet: i big dell’automazione per l’adozione di uno standard comune

ABB, Bosch Rexroth, B&R, Cisco, General Electric, Kuka, National Instruments, Parker Hannifin, Schneider Electric, Sew-Eurodrive e TTTech: in occasione della fiera SPS IPC Drives di Norimberga, queste importanti aziende hanno annunciato che collaboreranno per favorire la messa a punto (e la successiva adozione) di OPC UA TSN, una versione di OPC UA in grado di supportare il determinismo richiesto dalle applicazioni di controllo, proponendosi come canale unico per la comunicazione tra i dispositivi di controllo sul campo e verso il Cloud. E’ un’importante novità che avevamo in parte stata anticipato in questo articolo.

Basata su standard aperti, OPC UA TSN permetterebbe di portare in fabbrica quell’interoperabilità che, ad oggi, è ancora una chimera.

Le aziende si sono impegnate ad implementare OPC UA TSN nelle loro prossime generazioni di prodotti e hanno iniziato una collaborazione tecnica aperta, sotto l’egida del’Industrial Internet Consortium e della OPC Foundation.

Il risultato di questi sviluppi dovrebbe essere una soluzione per l’industrial internet aperta, unificata, basata su standard e interoperabile per una comunicazione peer-to-peer deterministica e real-time tra i dispositivi di controllo e tra questi e il cloud.

OPC UA TSN combina di fatto la nuova versione potenziata di OPC UA basata sul modello pub/sub con lo standard Ethernet TSN (Time Sensitive Network) dell’IEEE.

I primi prodotti pilota che integrano questa tecnologia di questi prodotti sono già stati integrati in testbed dell’Industrial Internet Consortium.

L’obiettivo del gruppo, che è aperto alla collaborazione di altre aziende interessate a offrire un contributo, è quello di mostrare il funzionamento effettivo della comunicazione tra controllori di diversi marchi utilizzando OPC UA TSN su un’infrastruttura IT standard.

In fiera abbiamo raccolto il commento di Matteo Bambini di National Instruments, che come abbiamo visto è una delle aziende impegnate in questa iniziativa. Allo stand National era presente la demo del “test-bed” in cui i componenti del sistema (controllori e gateway) comunicano con le nuove specifiche.

Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media.
Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende.
E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

franco has 659 posts and counting.See all posts by franco

3 pensieri riguardo “Industrial Internet: i big dell’automazione per l’adozione di uno standard comune

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pin It on Pinterest