SPS IPC Drives: ciao Norimberga, arrivederci a Parma

Si è conclusa venerdì la tre giorni della SPS IPC Drives di Norimberga, la fiera di riferimento in Europa per l’automazione elettrica. L’edizione 2016 ha praticamente bissato i clamorosi numeri registrati nell’edizione 2015: quest’anno infatti sono stati 1.601 gli espositori che hanno presentato nei 122.200 metri quadrati di superficie espositiva occupata prodotti e soluzioni di automazione. I visitatori accorsi in fiera sono stati 63.291, sfiorando il record di 64.386 del 2015.

Anche quest’anno la fiera ha avuto un discreto profilo internazionale: dei 1.601 espositori oltre 1.000 erano tedeschi, mentre poco più di 500 provenivano dall’estero (di questi oltre 100 italiani, primo Paese tra quelli non germanofoni).

Se questa edizione probabilmente non sarà ricordata per il lancio di prodotti particolarmente innovativi (con le dovute e significative eccezioni), va detto che è stata una fiera fortemente focalizzata sui concetti di integrazione e apertura. Lo dimostrano l’annuncio relativo alla partnership tra i consorzi CLPA e Profibus & Profinet per l’interoperabilità tra i rispettivi standard, così come la notizia del supporto di numerosi big allo sviluppo e all’adozione di una variante real-time di OPC UA (in foto il test bed allo stand della National Instruments). Sono notizie importanti che gettano le basi per quello che vedremo nei prossimi anni: le aziende manifatturiere avranno finalmente la possibilità di utilizzare sulle stesse linee automazioni di costruttori differenti senza dover per questo rinuncare a integrazione e performance.

E’ poi stato l’anno del Cloud e dei servizi Cloud-based, del definitivo abbraccio tra il mondo IT e OT. Mi aspettavo però più enfasi sugli aspetti di cyber security, che invece sono rimasti (ancora una volta) un po’ ai margini dell’esperienza espositiva.

Tra i piccoli protagonisti vorrei citare anche i web panel, presenti ormai sempre più spesso come companion delle applicazioni web-based, e i dispositivi per la realtà aumentata, con tablet, smartphone e smart glass. I manutentori del futuro ringraziano sentitamente.

Il prossimo anno la fiera tornerà a Norimberga per la sua ventottesima edizione dal 28 al 30 novembre. Prima però, dovremo prepararci a un anno che promette di essere ricco di novità soprattutto in primavera, con l’Hannover Messe nella sua edizione “ricca” con il salone MDA, dal 24 al 28 aprile, e SPS Italia, dal 23 al 25 maggio a Parma, i cui contenuti saranno presentati a Milano il prossimo 2 dicembre.


Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media.
Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende.
E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

franco has 644 posts and counting.See all posts by franco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pin It on Pinterest