4,5 milioni di euro per valorizzare i marchi storici italiani

La tradizione qualche volta fa rima con l’innovazione. Si può così riassumere l’iniziativa  voluta dalla Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione dell’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi del Ministero dello Sviluppo economico, finalizzata a sostenere la capacità competitiva delle PMI attraverso il rilancio e la valorizzazione economica dei marchi che rappresentano un pezzo di storia del Made in Italy.

La misura, pubblicata questa settimana sulla Gazzetta Ufficiale, prevede la concessione di agevolazioni alle piccole e medie imprese per la valorizzazione dei marchi la cui domanda di deposito sia antecedente al 1 gennaio 1967.

Le agevolazioni sono finalizzate all’acquisto di beni strumentali e di servizi specialistici esterni per favorire la valorizzazione produttiva e commerciale del marchio e dei prodotti/servizi ad esso correlati, nonché il rafforzamento del marchio, la sua estensione a livello comunitario e/o internazionale e l’ampliamento della sua protezione.

Le risorse disponibili ammontano complessivamente a 4,5 milioni di euro e sono concesse nella forma di contributo in conto capitale in misura massima pari all’80% delle spese ammissibili per l’acquisizione di servizi specialistici e del 50% per l’acquisto di macchinari, attrezzature e software.

Le imprese interessate potranno presentare domanda a partire dal 4 aprile 2017. Tutte le informazioni sono disponibili a questa pagina.


Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media. Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende. E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

franco has 622 posts and counting.See all posts by franco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pin It on Pinterest