Apre a torino la tre giorni di A&T, focus su Industria 4.0

Apre le porte oggi all’Oval Lingotto di Torino, per tre giorni, A&T, fiera dedicata al mondo produttivo con particolare riferimento a Robotica, misura e Industria 4.0. Migliaia di visitatori attesi, 20.000 mq di padiglione fieristico di straordinaria bellezza e una grande novità: il Percorso Informativo 4.0 ovvero “istruzioni pratiche alle aziende per partecipare con successo alla quarta rivoluzione industriale”. I numeri sono in crescita del 40% rispetto alla scorsa edizione: 420 espositori provenienti da tutto il mondo, 12 convegni, centinaia di testimonianze e di casi applicativi, 3 sportelli informativi a disposizione dei responsabili di aziende di ogni dimensione e settore produttivo.

Josef Nierling, AD Porsche Consulting afferma: “Abbiamo sempre partecipato in modo attivo a questo importante appuntamento per il settore manifatturiero e quest’anno abbiamo ideato ed organizzato due convegni, il 4 ed il 5 maggio, il cui obiettivo è trasmettere alle aziende italiane in procinto di investire in un progetto di Industria 4.0 preziosi spunti sulle priorità e le logiche di creazione di un piano di trasformazione digitale”.

Continua Nierling: “In un contesto in cui non è più possibile definire un vantaggio competitivo sostenibile di lungo periodo è fondamentale mettere continuamente in discussione il proprio business model per ricercare opportunità di crescita alternative e strutturare un modello operativo agile, in grado di adattarsi velocemente ai cambiamenti. Imprenditori e manager interessati ad approfondire potranno inoltre riservare dei colloqui individuali con noi per approfondire questi temi”.

I convegni

Il programma convegnistico di A&T 2017, fondato sulla concretezza e sulla completezza dell’informazione, è stato costruito in stretta collaborazione con i principali attori.

Il 3 maggio 2017 si apre con il convegno “La trasformazione digitale: dalla teoria alla pratica”  organizzato da Digital Innovation Hub Piemonte, realtà voluta dall’Unione Industriale di Torino e da Confindustria Piemonte per sostenere la trasformazione digitale delle imprese.

Seguono due convegni organizzati in collaborazione con Porsche Consulting, società di consulenza manageriale appartenente al gruppo Porsche: il 4 maggio si parla di “Evoluzione tecnologica: come approcciare una trasformazione a Industria 4.0” mentre il 5 maggio si tocca un altro importante aspetto che riguarda il nuovo modello industriale: “Rivoluzione di business model Industry 4.0: come cambiare l’approccio strategico nell’era della digital transformation”.

Il pomeriggio del 4 maggio Assolombarda, l’Associazione degli industriali delle province Milano, Lodi e Monza e Brianza, focalizzerà l’attenzione su “Cybersecurity”, uno dei temi più “caldi” in quest’epoca caratterizzata dalla sempre più pressante necessità di proteggere i dati, vero e proprio patrimonio aziendale.

Tecnologie per la fabbrica digitale

“Connected Machining”: un esempio pratico di Fabbrica Digitale con produzione personalizzata, on demand e logistica distribuita: un laser scanner acquisisce i tratti somatici del visitatore, li trasmette all’utensile che produrrà un medaglione in lega di alluminio. Il visitatore, successivamente avvisato via e-mail tramite un gestore di commessa, potrà infine ritirare il proprio medaglione in un punto di consegna personalizzato.

E per chi fosse interessato anche alla manifattura additiva? Decine di espositori proporranno innovative soluzioni di produzione additiva con resine o polveri metalliche, tra loro integrate con sensori, sistemi di misura e soluzioni IIOT.

Come introdurre l’IIOT (Industrial Internet of Things) nei processi produttivi? Innumerevoli esempi si potranno trovare visitando gli stand che espongono sensori in grado di comunicare con infrastrutture di stabilimento ovvero “l’apparato nervoso” della fabbrica intelligente.

L’IIOT, insieme ai sensori, è un elemento fondamentale della robotica collaborativa. Saranno presenti isole di lavoro e smart factory realizzate dai grandi costruttori di robot.

Un esempio pratico è “Logistica 4.0 con robotica collaborativa”, un’isola di lavoro asservita da un veicolo a guida automatica (AGV – Automated Guided Vehicle), che interagisce con robot collaborativi, sistemi di visione artificiale e con una stazione di controllo qualità, equipaggiata con una camera 3D laser e con un software di Intelligenza artificiale. Anche l’integrazione con i sistemi di misura è un aspetto fondamentale di Industria 4.0: dove una volta servivano complicate e lunghe operazioni, oggi tutto è automatizzato e veloce.

La Realtà Virtuale, la Realtà Aumentata e la Realtà Mista fanno parte delle tecnologie abilitanti di Industria 4.0, che stanno cambiando il modo di progettare, produrre e manutenere prodotti e impianti.

Nella Virtual Arena 4.0 si potranno provare in prima persona queste tecnologie del futuro. Otto diverse applicazioni saranno a disposizione dei visitatori: si potranno indossare visori, sensori di movimento e posizione, devices “ad-hoc” e tutti quegli strumenti che consentiranno di immergersi nella virtualità industriale e testare direttamente le potenzialità insite in queste tecnologie


Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media.
Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende.
E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

franco has 661 posts and counting.See all posts by franco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pin It on Pinterest