Ricicla il passato per creare il futuro, alla SPS Italia la semifinale del concorso Welcome to Automation

Del concorso “Welcome to Automation” vi avevamo già parlato in occasione delle “qualificazioni” tenutesi a Milano a marzo. Si tratta di una competizione dedicata agli Istituti superiori ad indirizzo tecnico/meccanico/elettronico di tutta Italia, chiamati a progettare e costruire un robot in grado di svolgere alcune funzioni di base (muovere, spostare, sollevare oggetti) e che fosse composto per il 90% di parti riciclate.

Il concorso è organizzato da Balluff Automation in collaborazione con diversi enti e associazioni del campo dell’automazione, e non solo: Aidam, AHK, Anie, Dual Concept, Intellimech, Mesap, Ucimu nonchè Bimu, Wow – Spazio Fumetto di Milano, SPS IPC Drives.

Il 23 maggio a Parma nel corso della fiera SPS Italia gli 8 gruppi usciti vincitori dalle qualificazioni del 16 marzo scorso si affronteranno per le semifinali. Le scuole di provenienza degli 8 gruppi semifinalisti sono: I.S.S. Cairo Montenotte (Cairo Montenotte – SV), I.T.I. Sobrero (Casale Monferrato, AL), I.S.S. Olivetti (Ivrea, TO), I.T.I.S. Majorana (Torino), I.T.I.S. Einaudi (Alba, CN), Istituto Internazionale Agnelli (Torino) e I.T.I.S. Pininfarina (Torino).

I progetti in semifinale

Nel corso degli ultimi due mesi i concorrenti hanno potuto mettere mano ai propri progetti per apportare migliorie e perfezionamenti tecnici. Ecco quali sono i robot creati dagli studenti, composti al 90% da materiali riciclati, che si sfideranno in semifinale:

  • Sunrase: robot taglia erba capace di muoversi in autonomia. La lama è in grado di fermarsi in caso di manovra non intenzionale ed è dotato di sensori per il riconoscimento dell’ambiente circostante.
  • Rosniff: robot che ha il compito di salvaguardare un locale, un laboratorio o qualsiasi altra area chiusa che può essere soggetta ad incendi; il robot capta il fumo attraverso un sensore, si arresta e attiva un buzzer per rendere più facile la sua individuazione.
  • GALC – Green Assistant Low Cost: robot capace di riconoscere il materiale di cui è composto un determinato oggetto per la raccolta differenziata dei rifiuti.
  • The Seeker: robot in grado di orientarsi nell’ambiente, individuare l’oggetto, raccoglierlo e depositarlo nel cassone.
  • Simple Free Motion: braccio meccanico in grado di selezionare manufatti in base al colore prelevati da un nastro trasportatore.
  • Ascensore Intelligente 4.0: ascensore capace di garantire livelli di comfort e di sicurezza migliorati rispetto agli standard attuali; è possibile chiamare l’ascensore tramite cellulare/tablet, da qualsiasi posizione e visualizzare tramite dispositivo mobile sia la posizione sia lo stato dell’ascensore.
  • Robot GTO: robot in grado di aiutare le aziende a manipolare oggetti di piccole dimensioni e di peso ridotto; i comandi possono essere inviati tramite smartphone.
  • A.R.M. (Automatic Robotic Manipulator): braccio industriale in grado di distinguere ed afferrare dei pezzi. Il robot è in grado di riconoscere gli oggetti in base al colore e si può muovere in più direzioni.

 

I manufatti  saranno giudicati da una giuria di esperti secondo i seguenti criteri:

  • Presentazione
  • Estetica
  • Originalità
  • Autonomia
  • Riciclo
  • Tecnologia utilizzata (insieme dei dispositivi tecnologici utilizzati, comparati con dispositivi analoghi)
  • Movimento (fluidità e quantità)

La finale a giungo a Bologna

Al termine della giornata verranno decretati i tre finalisti del concorso, che verranno poi resi noti nel corso dell’evento “TR35 2017 – Premio giovani innovatori Italia – Passaggio da Industria 4.0 a 5.0” presso la Business School di Bologna il 21 giugno.

 


Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media. Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende. E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

franco has 544 posts and counting.See all posts by franco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pin It on Pinterest