Siemens lancia una piattaforma collaborativa per l’Additive Manufacturing “on demand”

Siemens_Part_Manufacturing_Platform

Come parte della propria strategia che comprende soluzioni integrate per il mercato globale dell’additive manufacturing, Siemens ha presentato alla Hannover Messe il suo progetto di una nuova piattaforma collaborativa online per mettere a disposizione delle industrie manifatturiere capacità e risorse di progettazione e stampa 3D “on demand”.

La Siemens Part Manufacturing Platform, sviluppata dalla divisione software PLM di Siemens, offrirà un ambiente in grado di collegare i membri della comunità manifatturiera internazionale, per sfruttare al massimo le risorse disponibili, accedere a competenze specifiche nel campo dell’additive manufacturing e ampliare le opportunità di business. Ad esempio, mettendo in contatto acquirenti di parti e piccole fabbriche, la piattaforma consentirà di stampare componenti in 3D nella quantità desiderata e nel luogo richiesto, ovunque nel mondo. Inoltre, la piattaforma offrirà funzionalità di collaborazione per favorire il processo di co-innovazione e accelerare l’adozione della stampa 3D come metodo di produzione più diffuso per componenti industriali.

Un ecosistema on line

Siemens propone la piattaforma per la produzione di parti per rispondere alla richiesta di poter accedere in modalità on-demand e su scala globale alle competenze e alle tecnologie più evolute di additive manufacturing. La piattaforma darà vita a un ecosistema online costituito da utenti altamente qualificati nelle aree più svariate, dai progettisti alle officine meccaniche, dagli acquirenti ai costruttori di stampanti 3D, dai fornitori di materiali e servizi specializzati alle micro-fabbriche, e altri ancora. Tutti i membri della comunità potranno entrare immediatamente in contatto fra loro per collaborare allo sviluppo di prodotti innovativi sfruttando gli strumenti software più avanzati per l’additive manufacturing.

Ad esempio, una rete globale di esperti con accesso allo stesso gateway potrà partecipare e contribuire alla progettazione e allo sviluppo di un prodotto reinventato per l’additive manufacturing. Gli acquirenti di componenti potranno sfruttare la piattaforma per trovare velocemente servizi qualificati, migliorare la programmazione dei lavori e accorciare le tempistiche per ricevere componenti in quantitativi di produzione nelle sedi richieste. Al tempo stesso, i fornitori di servizi manifatturieri potranno creare una pipeline di ordini per progetti di nuova generazione, ottimizzare lo sfruttamento del parco macchine e ampliare il giro d’affari. Infine, i costruttori di stampanti 3D potranno informare la comunità sulla loro offerta più avanzata di sistemi, tecnologie e competenze per la produzione ripetibile di componenti industriali nei volumi richiesti.

Scambiandosi informazioni e conoscenze, gli utenti della piattaforma avranno la possibilità di aumentare la produttività, sviluppare le competenze, agevolare la co-innovazione e accelerare l’adozione della tecnologia additive manufacturing per nuovi usi industriali.

Il lancio della nuova piattaforma digitale è previsto per la metà del 2018.

Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media. Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende. E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

Franco Canna ha 793 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Franco Canna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest