Un super polimero per rivoluzionare la stampa 3D: accordo tra Roboze e Sabic

Arriva un nuovo materiale nel “bouquet” di Roboze, azienda italiana di stampa 3D, con sede a Bari, specializzata nel progettare e produrre soluzioni 3D  per applicazioni di additive manufacturing. Si tratta di Lexan EXL AMHI240F il nuovo filamento di policarbonato per FFF (Fused Filament Fabrication) messo a punto da Sabic, multinazionale araba che sviluppa prodotti chimici.

Che cosa è Lexan EXL

Dal punto di vista tecnico Lexan EXL è un copolimero di policarbonato, caratterizzato da elevata resistenza all’urto e duttilità a basse temperature, sviluppato per applicazioni estreme nei settori aerospaziale, beni di consumo ed automotive 

Rispetto al policarbonato standard, quindi, questo materiale fornisce una resistenza all’impatto Izod con intaglio fino a quattro volte superiore, a temperatura ambiente, e fino a tre volte superiore a -30 °C, a seconda dell’orientamento di stampa. 

Il filamento Lexan EXL ha una temperatura di flessione di 140 °C, maggiore di quella dell’ABS, il che lo rende un valido candidato per impieghi in applicazioni che richiedono resistenza a temperature elevate e al fuoco.

Collaborazione al via già nel 2018

Lexan EXL AMHI240F sarà disponibile dalla seconda metà del 2018 sulle soluzioni Roboze , in particolar modo sulla Roboze One+400,  andando ad aumentare la versatilità dei propri materiali dedicati al metal replacement come il Peek e il Carbon Peek.

“Siamo lieti che Roboze utilizzi il filamento Lexan EXL AMHI240F sulle proprie. stampanti – sottolinea Keith Cox, senior business leader, Additive Manufacturing, Sabic – La nostra visione di aiutare l’industria manifatturiera additiva ad espandere l’uso di materiali ingegneristici nelle applicazioni finali si allinea bene con la capacità di Roboze di fornire stampanti di alta qualità per ambienti industriali”.

La relazione con Sabic, quindi,conferma, ancora una volta, la forte attenzione di Roboze nella scelta e nell’ingegnerizzazione di nuovi materiali in grado di eccellere dal punto di vista delle proprietà meccaniche, termiche e chimiche. Le stampanti 3D Roboze hanno, infatti, superato gli altissimi standard del gruppo saudita e le due aziende presenteranno esempi di prodotti finiti durante la prossima edizione del Rapid + TCT show, in Texas.

“Il nuovo policarbonato di Sabic è straordinario – sottolinea e Alessio Lorusso, CEO  di Roboze -. I primi test ci hanno dato delle enormi soddisfazioni e questo ci permetterà di ampliare ancora di più la gamma dei materiali dalle elevate prestazioni delle nostre macchine. Lavorare insieme a una compagnia così innovativa non sarà d’ispirazione soltanto per i nostri tecnici ma per il team intero”.

Fabrizio Cerignale

Giornalista professionista, con in tasca un vecchio diploma da perito elettronico. Free lance e mobile journalist per vocazione, collabora da oltre trent’anni con agenzie di stampa e quotidiani, televisioni e siti web, realizzando, articoli, video, reportage fotografici. Giornalista generalista ma con una grande passione per la tecnologia a 360 gradi, da quella quotidiana, che aiuta a vivere meglio, alla robotica all’automazione.

Fabrizio Cerignale ha 122 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Fabrizio Cerignale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest