Si scrive Wonderware, si legge Aveva. La partecipata Schneider si presenta a SPS IPC Drives

All’SPS IPC Drives di Parma sarà presente uno stand Wonderware Italia. Ma sarà, a tutti gli effetti, lo stand di Aveva. Le attività di Wonderware, infatti, sono state conferite in Aveva dalla casa madre Schneider come parte dell’acquisizione della società britannica, avvenuta nello scorso autunno.

Si trattò, come forse i nostri lettori ricordano, di una operazione piuttosto complessa (qui trovate tutti i dettagli). In estrema sintesi, venne formata una nuova società, Enlarged Aveva Group, della quale Schneider deteneva il 60% (potrà salire al 75% fra due anni, e solo in seguito valutare l’acquisto della parte rimanente). A questa società, Schneider conferì tutte le sue attività nel ramo software, comprendenti le soluzioni di Wonderware in tema di raccolta, visualizzazione, reportistica e analisi dei dati attraverso un’unica piattaforma software industriale, oltre a quelle commercializzate sotto i marchi Simsci e Avantis.


Cosa c’è allo stand

A Parma, quindi, i visitatori potranno trovare allo stand Wonderware le nuove soluzioni di HMI e Supervisory, come InTouch OMI, nuovo client di visualizzazione; soluzioni mobility come InTouch Web Client, per l’accesso a contenuti selezionati di applicazioni HMI via browser HTML 5; soluzioni cloud, in particolare Insight, basato su Wonderware Online, per l’accesso ai dati operativi in tempo reale usando tool di reportistica disponibili “as a service”; soluzioni per operazioni e per analisi dei dati, come Insight Performance, soluzione cloud per il monitoraggio dell’OEE; e infine soluzioni per la VR e la augmented reality, con nuove applicazioni che sfruttano la realtà virtuale immersiva per la formazione degli operatori, e la realtà aumentata per supportare gli operatori nelle attività di manutenzione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pin It on Pinterest