Un palmare rugged per i lavoratori mobili

Il nuovo Toughbook FZ-T1 di Panasonic è un dispositivo palmare rugged pensato per la forza lavoro mobile in settori come retail, hospitality, industria manifatturiera, trasporti e logistica.

Dotato di sistema operativo Android 8.1 Oreo, processore quad-core Qualcomm Snapdragon con 2 GB di RAM e 16 GB di Flash storage, display da 5″, funzionalità voce e dati e di un’ampia serie di funzionalità, il Toughbook FZ-T1 è disponibile da subito con una serie di accessori, tra cui il lettore barcode a breve e lungo raggio, che lo rende ideale per la gestione dell’inventario, sia che si operi da un muletto, durante le consegne o sulla linea di produzione.

Il device è adatto anche alle esigenze dei lavoratori sul campo addetti a riparazioni e manutenzione, per navigazione, proof of service, raccolta di documentazione e controllo dell’inventario in tempo reale.

Sottile e leggero (meno di 240 g), il Toughbook FZ-T1 è semplice da usare: con certificazione MIL-STD 810G e IP68, è resistente ad acqua e polvere, è testato per cadute da un massimo di 1, 5 m di altezza e può funzionare a temperature comprese tra i -10 e +50 °C. Dotato di display da 5” con touchscreen a 10 dita e membrana di protezione, è utilizzabile anche sotto la pioggia e con i guanti o con una penna passiva opzionale.

Il lettore barcode Enterprise-class non angolato dispone di due pulsanti per la scansione, uno per lato, che lo rendono facilmente utilizzabile da operatori destrorsi e mancini. Al lancio è disponibile un’impugnatura opzionale per il lettore barcode standard, a cui seguirà quella per il lettore a lungo raggio nei primi mesi del 2019: due accessori ideali per gli operatori che effettuano scansioni con regolarità o da lontano, ad esempio da punti distanti del magazzino o dal muletto. Il lettore barcode auto-range, in particolare, potrà essere utilizzato nel settore retail per operazioni di stoccaggio, assistenza alla vendita, ricezione degli ordini e smaltimento delle code.



Progettato per un intero turno di lavoro, il Toughbook FZ-T1 offre un’autonomia di 12 ore con funzionalità hot swap, che consente di sostituire le batterie senza interrompere il lavoro. Tra gli accessori, oltre alle impugnature per i lettori barcode, Panasonic offre caricatori e cradle singoli e multipli, cinture con fondina, set di batterie, penne stilo passive e membrane per la protezione dello schermo.

Per assicurare una comunicazione chiara anche in ambienti di lavoro rumorosi o cantieri, il Toughbook FZ-T1 dispone di tecnologia di soppressione del rumore e altoparlanti, oltre che di fotocamera posteriore da 8 MP per facilitare la registrazione dei documenti.

Il device è compliant con Panasonic Compass (Complete Android Security and Services) 2.0, dispone di Google Mobile Services (GSM) – un insieme di applicazioni e API Google che aiutano le funzionalità di supporto tra i dispositivi – e sarà disponibile in due versioni: solo Wi-Fi, a partire da agosto, con un prezzo consigliato per la configurazione base di 1.270 € + IVA; con funzionalità Wi-Fi 4G per voce e dati, da settembre, con un prezzo consigliato per la configurazione base di 1.350 € + IVA. Entrambi i modelli saranno disponibili in tutta Europa con una garanzia standard di 3 anni.

Innovation Post

Innovation Post è un portale di informazione e approfondimento dedicato alle politiche e alle tecnologie per l'innovazione nel settore manifatturiero. Il portale è nato alla fine di settembre 2016 e in poche settimane si è già affermato come riferimento d’elezione per chi vuole informarsi su industria 4.0, automazione, meccatronica, Industrial IT, Cyber security industriale, ricerca e formazione, domotica e building automation. Innovation Post è un’idea di Franco Canna, che ne è direttore, e Armando Martin, entrambi giornalisti di lungo corso nel settore delle tecnologie per l’industria.

Innovation Post ha 483 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Innovation Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Pin It on Pinterest