Voucher digitali, 1,6 milioni di euro da Unioncamere Lombardia

Sono circa 1,6 milioni di euro quelli messi a disposizione da Unioncamere Lombardia che, insieme a tutte le Camere di commercio lombarde, ha dato il via al Bando Voucher Digitali I4.0. Una misura che prevede contributi fino a 15 mila euro destinata a micro, piccole e medie imprese, per spese di consulenza, formazione e investimenti tecnologici

L’obiettivo è quello di promuovere l’utilizzo di servizi e soluzioni in attuazione della strategia definita nel Piano Nazionale Impresa 4.0 tramite la realizzazione di progetti che prevedano la collaborazione tra micro piccole e medie imprese e tra esse e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie digitali I4.0, in una logica di filiera produttiva di aggregazione e di condivisione delle competenze tecnologiche.

Come funziona il bando Voucher Digitali I4.0

Le agevolazioni saranno concesse sotto forma di voucher alle imprese che presentano un progetto condiviso in ambito I4.0, in forma aggregata (da 3 a 20 imprese). Il progetto può essere presentato da un soggetto proponente previsto dal bando o dall’impresa capofila. 

I voucher saranno unitari e concessi alle singole imprese, e andranno a coprire il 70% dell’investimento dell’impresa, per un contributo massimo di 15.000 euro a fronte di un investimento minimo di   5.000 euro. 

Ilsoggetti proponenti o le imprese capofila delle aggregazioni possono inviare la richiesta di contributo dalle ore 14.30 del 28 giugno fino alle ore 16.00 del 29 ottobre 2018 esclusivamente tramite il portale “Servizi on line“.

Quali sono le spese ammissibili

Sono tre le categorie di spese ammissibili: servizi di consulenza e formazione relativi ad una o più tecnologie 4.0, erogati dai fornitori selezionati e investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realizzazione del progetto, nel limite massimo del 50% della spesa prevista dall’impresa.

Fabrizio Cerignale

Giornalista professionista, con in tasca un vecchio diploma da perito elettronico. Free lance e mobile journalist per vocazione, collabora da oltre trent’anni con agenzie di stampa e quotidiani, televisioni e siti web, realizzando, articoli, video, reportage fotografici. Giornalista generalista ma con una grande passione per la tecnologia a 360 gradi, da quella quotidiana, che aiuta a vivere meglio, alla robotica all’automazione.

Fabrizio Cerignale ha 131 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Fabrizio Cerignale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest