Edge computing e intelligenza artificiale: Siemens amplia la propria offerta e punta alle PMI

Klaus Helmrich

“Le PMI tedesche sono ben posizionate sulla strada di Industria 4.0 perché stanno implementando tecnologie digitali per accorciare i tempi di commercializzazione, aumentare flessibilità, qualità ed efficienza e migliorare la sicurezza”. L’analisi è di Klaus Helmich, membro del CdA di Siemens AG, che ha presentato le sue ultime novità alla fiera SPS IPC Drives di Norimberga.

“Le PMI sono importantissime per l’economia tedesca: rappresentano il 99% delle aziende, oltre il 50% del valore aggiunto, il 60% dell’occupazione e producono il 90% dei brevetti. Con automazione flessibile e digitalizzazione la produttività continuerà a crescere”, spiega il dirigente. E per questo Siemens ha intenzione di continuare a supportarle nel loro percorso offrendo loro le tecnologie che rappresentano la nuova frontiera dell’automazione: l’Edge computing e l’intelligenza artificiale.

Edge e IA

Nella visione di Siemens l’Edge è visto come un complemento del Cloud sia nelle industrie discrete che in quelle di processo. I dati acquisiti sul campo sono dati in “pasto” a sistemi di elaborazione sul posto nel caso in cui ci sia l’esigenza di un’analisi in tempo reale oppure forniti a MindSphere per la gestione su Cloud.

Non solo: le soluzioni Industrial Edge avranno a disposizione anche algoritmi di intelligenza artificiale. Questi algoritmi usano i parametri dei processi reali acquisiti dalla macchina e potranno lavorare sia in locale sia in combinazione con l’intelligenza sul cloud. Siemens ha sperimentato queste tecnologie ad AMberg, in Germania. Qui i dispositivi Edge aiutano a gestire la manutenzione in modo predittivo, azzerando i downtime imprevisti.


L’intelligenza artificiale è anche inclusa in un nuovo modulo per i PLC della serie S7-1500 che punta a offrire funzionalità innovative per il controllo della qualità ma anche per i robot che possono così risolvere in autonomia i problemi che possono insorgere in produzione.

Protagonista in fiera anche l’ecosistema MindSphere che viene migliorato sempre di più anche grazie al contributo degli utilizzatori coinvolti nelle attività dell’associazione MindSphere World, e la Cyber Security, con l’approccio Defense in Depth e la partnership con Claroty per la anomaly detection.

Siemens ha anche annunciato ufficialmente il suo supporto all’iniziativa OPC UA TSN, che intende portare il protocollo OPC UA anche al livello del campo, in tempo reale, utilizzando la tecnologia Time Sensitive Networking. Siemens contribuirà quindi ai gruppi di lavoro che stanno provvedendo all’elaborazione dello standard.


Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media. Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende. E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

Franco Canna ha 1014 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Franco Canna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest