ABB aggiorna il DCS Freelance e lancia un’app per l’asset management

ABB ha colto l’occasione della fiera SPS IPC Drives, in corso questa settimana a Norimberga, per presentare due novità: la versione 2019 del DCS Freelance e una nuova app per l’asset management.

Le caratteristiche del nuovo Freelance 2019

Lanciato originariamente nel 1994, Freelance è la soluzione DCS (Distributed Control System) di ABB per le industrie di processo. Combina i vantaggi di un DCS con i controllori a logica programmabile (PLC).

La suite di soluzioni Freelance comprende Freelance Operations per l’utilizzo a livello operatore, un’opzione scalabile a livello di processo e Freelance Engineering, che viene utilizzata per configurare e mettere in servizio il sistema, compresa l’interfaccia operatore. La nuova versione fornisce miglioramenti significativi in tutto il sistema.

Freelance 2019 offre un significativo aumento di efficienza e usabilità, aggiungendo funzionalità avanzate di navigazione, filtro e ordinamento.

La user experience è stata migliorata con una nuova e modernissima interfaccia utente. Un nuovo controllore, il PM 904F, amplia la famiglia di controllori AC 900F Freelance, supportando quattro interfacce di comunicazione. Fornisce inoltre una maggiore memoria applicativa.

Inoltre, ora è possibile collegare fino a quattro monitor ad un’unica postazione di lavoro. I tipi di display disponibili per ogni monitor, così come la disposizione dei monitor, sono facilmente configurabili e soddisfano i requisiti tipici della sicurezza sul lavoro e dell’efficacia dell’operatore.

Freelance offre la funzione di gestione degli utenti “Security Lock” che permette di realizzare una gestione avanzate degli utenti. Questa nuova opzione utilizza gli account utente di Windows, che supportano sia gli account locali che quelli di dominio. Di conseguenza possono essere soddisfatte le tipiche richieste di opzioni come la gestione centralizzata delle password, le regole per la complessità delle password o l’invecchiamento delle password.

La compatibilità e la facilità d’uso

Freelance 2019 può essere eseguito su Windows 10 e Windows 7 con la stessa architettura di sistema. Ciò consente ai clienti di effettuare un aggiornamento graduale alla nuova infrastruttura IT e a ridurre i costi di manutenzione.

Un’applicazione nuova per l’asset management

ABB oltre a Freelance 2019 ha presentato in anteprima una nuova applicazione, con l’obiettivo di aiutare i clienti a raggiungere livelli più elevati di produttività.

L’Asset Management Application è una soluzione digitale che consente alle industrie di processo di gestire e proteggere i propri asset attraverso una manutenzione predittiva e preventiva per evitare costosi guasti.

La gestione efficiente in termini di costi diventa realtà attraverso l’ottimizzazione dei flussi di lavoro e l’analisi approfondita dei risultati, offrendo strategie di asset management efficienti che consentono decisioni più intelligenti e informate.

L’applicazione offre agli impianti industriali il monitoraggio in tempo reale delle apparecchiature, dei dispositivi collegati e dei dispositivi di campo per ridurre i tempi di fermo macchina non programmati, prevenire guasti alle apparecchiature e ottimizzare il funzionamento e la manutenzione della base installata.

ABB consente di mettere in atto una manutenzione predittiva e preventiva attraverso la diagnosi delle condizioni degli asset e la previsione dei problemi delle apparecchiature in loco e, per la prima volta, a livello globale dell’azienda. Inoltre, l’applicazione consente l’utilizzo di metodi analitici avanzati come l’apprendimento automatico e l’intelligenza artificiale per analizzare i problemi delle apparecchiature e ottimizzare le prestazioni.

Poiché i siti di produzione geograficamente distribuiti sono in costante crescita, la connettività globale, aiutata da tecnologie cloud avanzate, è una caratteristica importante.

ABB Ability Edge assicura una connessione sicura tra gli asset e il cloud, separando efficacemente IT e OT. La tecnologia Edge può anche fungere da piattaforma per le applicazioni per dare ai clienti la possibilità di operare esclusivamente in locale piuttosto che nel cloud.

In caso di problemi, gli utenti possono prendere decisioni informate e rapide, sulla base di chiare indicazioni.

L’applicazione di gestione degli asset sarà lanciata nella seconda metà del 2019. Si colloca all’interno di ABB Ability, l’offerta digitale di ABB, che comprende più di 210 soluzioni Industrial Internet.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nicoletta Pisanu

Giornalista, collabora da anni con testate nazionali e locali. Laureata in Linguaggi dei Media e in Scienze sociali applicate all'Università Cattolica di Milano, è specializzata in cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.