Identificazione, sicurezza e computer mobili: le novità Datalogic per il 2019

Alla SPS IPC Drives di Norimberga Datalogic ha presentato i suoi ultimi prodotti e soluzioni progettati per assicurare la tracciabilità nella produzione, la guida robotizzata, i processi di gestione rapida del magazzino e le applicazioni per uno smistamento affidabile lungo l’intera supply chain.

Per consentire ai visitatori di sperimentare il suo mondo di smart and digital automation, le applicazioni Datalogic sono state mostrate in diverse stazioni demo.

Identificazione e marcatura

Tra le principali novità segnaliamo l’Imager Matrix 220, che si aggiunge a quelli della serie 120, 300 e 410, offrendo flessibilità e prestazioni in un dispositivo dalle dimensioni estremamente compatte. Realizzato per ambiti come elettronica, automotive, imballaggio e trasporto dei documenti, la sua flessibilità è facilmente osservabile nella lettura del codice DPM e nella verifica del livello qualitativo, consentendo la lettura di codici 1D o 2D su qualsiasi superficie lucida, irregolare o ruvida.


La famiglia Matrix

Altra novità è la nuova famiglia di marcatori laser AREX 400, basata sulla tecnologia a fibra per applicazioni industriali, pensata per installazioni in spazi ristretti in cui è richiesto un ingombro ridotto e la massima affidabilità, grazie alla testa dello scanner estremamente robusta, piccola e leggera, adatta per applicazioni su braccio robot.

AREX 400 è adatta qualsiasi applicazione nel manufacturing che necessiti di un affidabile Direct Part Marking (DPM), dall’automotive alla meccanica di precisione, dall’elettronica industriale al manufacturing nel settore sanitario.

Presente in fiera anche Marvis, la soluzione completa che integra i prodotti Datalogic di Laser Marking e AutoID con un ambiente software unificato, con una sola GUI (Graphical User Interface) per l’installazione, il runtime e le operazioni quotidiane.

Marvis con Arex 450

Mobile computer

MEMOR 10 è uno dei primi mobile computer robusti ad essere convalidato da Google per il programma “Android Enterprise Recommended” per dispositivi robusti. Il device incorpora le più recenti tecnologie per smartphone e l’esperienza user friendly di Android in un design sottile e compatto, combinato con la scansione ad alte prestazioni di codici a barre 1D / 2D e la robustezza industriale per qualsiasi ambiente interno ed esterno.

Rhino II è una famiglia di computer veicolari disponibili in un’ampia scelta di sistemi operativi (Windows®Embedded Compact 7 (WEC7), Windows Embedded Standard 7, Windows 10 IoT Enterprise e Android 6.0) e la possibilità di scegliere il display da 10’’ e 12’’. Uno speciale modello resistente al freddo dotato di un riscaldatore integrato del display permette l’utilizzo all’interno e all’esterno della cella frigorifera. I modelli touch capacitivi sono equipaggiati di vetro blindato antiriflesso da 3 mm, pur consentendo l’uso dei guanti.

Presente in fiera anche il Mobile Computer Falcon X4: un celebre dispositivo che aggiunge un nuovo traguardo nella sua storia. Con la scelta tra i sistemi operativi Windows Embedded o Android, il mobile computer Falcon X4 offre il massimo in termini di ergonomia,intuitività dell’interfaccia utente, tecnologie di calcolo e acquisizione dati, unite alla migliore robustezza nella sua categoria.

Laser scanner

Arriva infine l’SLS-SA5, il modello stand alone della famiglia di safety laser scanner Laser Sentinel, lanciata lo scorso anno. Una soluzione completa per applicazioni di sicurezza basata sul monitoraggio sicuro di un’area bidimensionale comprendente tutte le funzioni necessarie per applicazioni statiche orizzontali e verticali e per applicazioni dinamiche. Tra le nuove funzionalità, la possibilità di passare dinamicamente tra massimo sei diverse zone di sicurezza, di programmare i punti di riferimento per un utilizzo sicuro nelle applicazioni verticali e l’integrazione della funzione di muting.

Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media. Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende. E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

Franco Canna ha 873 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Franco Canna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest