Da ANIE un percorso in otto tappe per formare i manager su Industria 4.0

Consentire alle diverse figure manageriali delle aziende manifatturiere di comprendere fino in fondo i profili fiscali e tecnologici di Industria 4.0: con questo obiettivo la Federazione ANIE, l’associazione confindustriale casa delle tecnologie abilitanti per l’Industria 4.0, ha messo a punto, in collaborazione con Confindustria, IMQ e CEI, un “master” che si terrà a Milano dal 20 marzo al 20 giugno 2019.

Si tratta di un appuntamento in otto tappe pensato come “percorso formativo su strumenti e opportunità per le imprese che innovano” e che si propone come la prosecuzione ideale delle iniziative già sviluppate da ANIE su questi temi, dal sito dedicato allo sportello.

“Sono iniziative che hanno riscosso un apprezzamento importante da parte delle aziende, che ci hanno segnalato un’esigenza-urgenza di formazione e informazione su questi temi alla quale non potevamo non dare un seguito”, spiega il presidente dell’Associazione Giuliano Busetto.


Otto lezioni e due visite in azienda

Nasce così questo percorso strutturato su otto appuntamenti in aula, presso la sede di ANIE a Milano, e due visite a laboratori aziendali. Al Master possono partecipare manager che lavorano presso fornitori di tecnologie abilitanti Industria 4.0, costruttori di macchine e utilizzatori, integratori di sistemi, società di ingegneria, operatori che si propongono per la perizia di impianti e macchinari. L’iniziativa è aperta anche a chi non è associato ANIE. Il costo è di tremila euro per i soci ANIE (un po’ di più per i non soci).

Nello specifico i moduli sono aperti a diverse figure manageriali, in modo da fornire a tutti i livelli le conoscenze e gli strumenti necessari a gestire gli aspetti tecnologici, fiscali, normativi e organizzativi di un’impresa che voglia poter cogliere le opportunità date dall’evoluzione industriale in atto ed essere competitiva sia a livello nazionale che internazionale.

La docenza è affidata a manager, professionisti e imprenditori del settore che con una collaudata metodologia didattica garantiranno un apprendimento graduale e completo della materia.

Che cosa si imparerà

Le “materie” del master sono Finanza, Competenze e Standardizzazione, alle quali sono dedicati tre appuntamenti, e Tecnologie che è invece articolata in cinque sottomoduli dedicati alle aree tecnologiche di maggiore complessità e interesse.

Il modulo Finanza 4.0, sviluppato insieme a IMQ, serve a padroneggiare tutti gli aspetti relativi a finanziamenti, agevolazioni e accesso al credito. Oltre alle misure previste dalla nuova Legge di Bilancio, saranno oggetto di approfondimento gli aspetti legati alla certificazione dell’investimento, le opportunità di finanza agevolata per le imprese, in particolare PMI, i finanziamenti europei destinati agli investimenti nel digitale. È pensato per imprenditori, responsabili tecnici, vendite, acquisti, amministrazione e finanza.

Il modulo Competenze 4.0 è dedicato alla scoperta dei nuovi modelli di business e delle skill e delle competenze necessarie a gestire la digital transformation e alle competenze per le imprese 4.0. È pensato per figure che operano a livello gestionale, imprenditori, responsabili risorse umane, responsabili commerciali, project manager.

Il modulo Standardizzazione 4.0, sviluppato insieme al CEI, approfondirà gli sviluppi dell’attività normativa e legislativa legata allo Smart Manufacturing sia a livello nazionale che internazionale. È pensato per imprenditori, responsabili di automazione e IT.

Il modulo Tecnologie 4.0, come dicevamo, è suddiviso in cinque sottomoduli dedicati a

  • Manifattura Additiva
  • Digitalizzazione, Big Data e Analytics
  • Cybersecurity
  • Intelligenza Artificiale e Blockchain
  • Simulazione, Realtà Virtuale e Aumentata.

È pensato per imprenditori, responsabili di automazione e IT, tecnici e società di ingegneria.

Gli appuntamenti

Questo è il calendario degli otto appuntamenti.

Sul sito della Federazione potete trovare ulteriori informazioni e scaricare la brochure del Master.

Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media. Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende. E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

Franco Canna ha 959 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Franco Canna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest