Iperammortamento, Agenzia delle Entrate: “In casi estremi l’interconnessione può essere interrotta”

Il beneficio dell’iperammortamento non decade se il macchinario agevolato presenta una “interconnessione discontinua” con il sistema aziendale e “un impiego manuale, oltre che automatizzato” in alcune situazioni particolari. È questo, in sintesi, il parere espresso dall’Agenzia delle Entrate all’Interpello n. 956-1660/2018 presentato il 30/10/2018.

Nell’istanza, la società richiedente spiegava di aver acquistato una pala gommata Caterpillar in possesso delle caratteristiche per soddisfare i requisiti obbligatori previsti dalla normativa per l’iperammortamento. Il prodotto, tuttavia, può venire a trovarsi, in alcune circostanze operative, priva di connessione, ad esempio mentre si trova in una galleria o in altre zone prive di segnale. Inoltre in alcuni casi essa viene utilizzata in assenza di istruzioni ricevute da remoto giacché momentaneamente impiegata in operazioni che non le richiedono. La società inoltre specifica che la momentanea assenza del segnale telefonico “non impedisce affa pala gommata di registrare i dati dell’attività svolta mentre essa si trova in una galleria o in altre zone prive di segnale, che sono inviati al sistema appena questo ritorna; lo stesso vale per la ricezione delle istruzioni da remoto”.

La società specifica che le attività svolte in tali condizioni sono minoritarie e consistono nella sola preparazione del terreno che, nell’anno 2018, ha rappresentato il 7,23% dell’attività svolta dalla pala gommata.

L’ultimo chiarimento richiesto riguarda la fruizione del beneficio in maniera integrale per l’anno 2018 o soltanto pro quota, considerata l’interconnessione avvenuta nel mese di aprile.

L’interconnessione interrotta non è un problema

Nella sua risposta l’Agenzia delle Entrate spiega di aver innanzitutto chiesto il parere del Ministero dello Sviluppo Economico sugli aspetti tecnici non di sua competenza e che il Ministero. Quest’ultimo ha dato il suo parere favorevole spiegando in primo luogo che la società può accedere al beneficio a partire dall’inizio del periodo d’imposta in cui è avvenuta l’interconnessione, anche se questa sia concretamente avvenuta nel corso del periodo d’imposta e non all’inizio dello stesso. In secondo luogo che le condizioni di discontinuità dell’interconnessione a causa della mancanza di segnale telefonico e satellitare in alcune aree del bacino marmifero “non ostino all’applicazione della disciplina dell’iper ammortamento”.


Questo perché l’assenza (temporanea) di interconnessione è “dovuta a peculiari condizioni di utilizzo e non da un’inidoneità intrinseca del bene a soddisfare tale requisito, né da una discrezionalità dell’impresa nell’acquisizione di beni con differenti caratteristiche tecnologiche”. Con la dovuta precisazione che “il periodo in cui il bene opera in mancanza di interconnessione non deve essere preponderante rispetto al periodo in cui tale interconnessione è presente”.

Per quanto riguarda l’utilizzo manuale del bene per le attività di preparazione del terreno, l’Agenzia ritiene che “tale elemento non pregiudichi l’applicazione del beneficio qualora si tratti di una situazione sostanzialmente marginale: nella specifica fattispecie si ritiene che, stando agli elementi di fatto evidenziati dalla società nella documentazione integrativa – che, con riferimento alle attività svolte nel 2018, stimano pari al 7,23% il periodo di utilizzo del bene in modalità manuale -, tale condizione di marginalità sia rispettata”.


Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media. Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende. E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

Franco Canna ha 1019 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Franco Canna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest