SMC Italia punta su innovazione tecnologica e competenze trasversali

SMC Italia rinnova la sua partecipazione alla SPS IPC Drives a Parma: alla fiera di riferimento per l’automazione industriale, in programma dal 28 al 30 maggio 2019, presenterà soluzioni dedicate alla gestione dei segnali digitali, analogici e pneumatici, che rispondono alle attuali esigenze di connettività, efficienza energetica e flessibilità. Non solo, si focalizzerà su un altro aspetto cruciale del nuovo mondo del lavoro sempre più orientato alle smart factory: la formazione di personale competente, capace di interpretare e gestire le nuove tecnologie presenti sul mercato.

Nel comparto della componentistica pneumatica sono numerosi i prodotti “meccatronici” e il passaggio dall’analogico al digitale consente non solo di ripensare alle attuali soluzioni disponibili, ma di crearne di completamente nuove.

In quest’ottica SMC Italia ha sviluppato prodotti che ben si sposano perfettamente con il concetto di Industria 4.0: il bus di campo IO-Link per comandare valvole, oppure per acquisire segnali digitali e analogici o, ancora, dispositivi per ottenere una configurazione da remoto come pressostati, regolatori di pressione, misuratori di posizione, controlli di motore stepper, comando valvole e così via.


EX600 Wireless: flessibilità e modularità

Ai prodotti poc’anzi segnalati si aggiunge il sistema EX600 Wireless, dedicato alla gestione dei segnali digitali, analogici e pneumatici. La soluzione EX600 Wireless è sinonimo di flessibilità e modularità grazie alla piattaforma con logica “Master & Slave”. Ad ogni unità EX600 Master è possibile collegare con modalità Wireless sino a 128 Unità EX600 Slaves.

La connessione tra le unità master e slave utilizza il range di frequenza riservata alle comunicazioni industriali, sui 2,4 GHz con uno spettro a 79 canali. Ciò significa che la tecnologia di comunicazione cambia rapidamente la frequenza, per evitare interferenze da altre apparecchiature wireless. Qualora la frequenza delle comunicazioni Wi-Fi dovesse entrare in conflitto con altre comunicazioni wireless o fosse presente un’interferenza ambientale da onde radio, verrebbero utilizzate automaticamente altre frequenze per una comunicazione più stabile.

La comunicazione si avvale di un innovativo sistema di modulazione della stessa (FHSS, Frequency Hopping Spread Spectrum) con tempi di aggiornamento pari a 5 ms. Ogni unità EX600 Master ha la capacità di gestire fino a un massimo di 1280 Ingressi e 1280. Uscite con combinazioni digitali, analogiche e pneumatiche distribuite nelle diverse Unità EX600 Wireless integrate nel network.

Questa soluzione consente di monitorare il livello di comunicazione tra i diversi moduli grazie alla funzione Web-Server per una semplice e rapida diagnostica da remoto. In aggiunta, EX600 Wireless offre la crittografia dei dati a tutela della sicurezza degli impianti e attrezzature su cui è installato.

La Digital Transformation nel settore manifatturiero

SMC Italia, nell’ambito della Digital Transformation, propone una propria soluzione all’interno del nuovo progetto della SPS IPC Drives dedicato alle aree di rinnovamento del settore manifatturiero, attraverso le nuove tecnologie e la digitalizzazione dei processi. Nel District 4.0 (padiglione 4.1 stand C037) sarà presente la demo dedicata al wireless che mette in mostra le potenzialità della tecnologia applicata, evidenziando le competenze e le skills necessarie per poterle implementare. Questo percorso vuole essere una piattaforma di incontro tra tecnologie e sapere che evidenzia come la formazione sia la chiave per lo sviluppo di una manifatturiera italiana 4.0.


La formazione come fattore abilitante

Ma il vero focus di SMC Italia è una sfida legata alla formazione di personale competente, in un mondo del lavoro che è sempre più orientato all’automazione industriale e all’Industria 4.0. Per SMC è arduo pensare alla diffusione di queste tecnologie già mature e disponibili sul mercato, se mancano figure professionali capaci di cogliere l’integrazione tra processi e prodotti. La tecnologia da sola non basta, è necessario partire dalla scuola con percorsi formativi legati al mondo del lavoro per aiutare ad acquisire quelle competenze multidisciplinari richieste dalle realtà aziendali interconnesse.

Per queste ragioni SMC Italia a SPS Drives, al padiglione 6 stand G012, proporrà una demo didattica che si pone l’obiettivo di supportare docenti e studenti nello sviluppo delle competenze legate alle tecnologie applicate. SMC è convinta che sia necessario partire dalle scuole: portare l’azienda negli istituti scolastici attraverso attrezzature realizzate con componenti reali che vengono normalmente utilizzati nei processi industriali è la strada per formare i professionisti di domani.

Un pensiero riguardo “SMC Italia punta su innovazione tecnologica e competenze trasversali

  • 29 Aprile 2019 in 11:35
    Permalink

    E’ sempre bello leggere queste notizie, danno molta fiducia sul prossimo futuro. Avanti così, bravissimi!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest