Vincere la sfida della NOW Economy: ecco come ci sta riuscendo SEW-EURODRIVE

Scegliere, acquistare e condividere prodotti, informazioni e conoscenze in real time: è il modus operandi che contraddistingue il presente. Viviamo, infatti, in una network society in cui personalizzazione, individualismo e velocità sono i caratteri distintivi. Il concetto chiave per fotografare questo scenario è “NOW Economy“: un contesto socio-economico di rottura, rispetto all’epoca pre-internet, che ha portato persone, aziende e servizi ad essere sempre connessi fra di loro.

«Le esigenze che emergono dalla NOW Economy – commenta Giorgio Ferrandino, General Manager di SEW-EURODRIVE – impattano a cascata su tutta la filiera, partendo dalle industrie manifatturiere, passando poi per i costruttori di macchine e di impianti e arrivando, infine, ai produttori di tecnologie di automazione come SEW-EURODRIVE. Il nostro approccio consiste nel proporre soluzioni che siano in grado di offrire vantaggi a tutti i player attraverso tecnologie e servizi volti a garantire flessibilità, rapidità ed efficienza ai nostri clienti. Il tutto affinché le aziende possano essere ancora più agili per soddisfare le aspettative e i bisogni delle persone di questa nuova società connessa; esigenze che hanno impatti su tutti i processi produttivi e che, però, devono garantire la sostenibilità ambientale».

MOVI-C: una risposta alle esigenze della NOW Economy

La velocità, la personalizzazione e la diversificazione che le persone richiedono, pongono le aziende manifatturiere davanti a sfide importanti: flessibilità, sostenibilità, varietà di prodotti e gestione della conoscenza del consumatore attraverso i dati raccolti, sono solo alcune delle esigenze delle industrie manifatturiere.

Alla luce di questo scenario, SEW-EURODRIVE si pone pertanto come partner strategico in grado di sviluppare soluzioni di sistema personalizzate, grazie a una competenza applicativa nei vari settori, affiancata alla capacità di fornire un approccio consulenziale ai clienti. Alla luce di questo approccio, l’azienda ha creato la piattaforma per l’automazione MOVI-C®: un sistema modulare, connesso, scalabile e digitale che unisce hardware e software, prodotti e processi, macchine e AGV per un’automazione digitalizzata in grado di governare la fabbrica 4.0 e renderla idonea a quelle richieste di flessibilità, agilità, personalizzazione e velocità che la NOW Economy richiede agli attori della filiera produttiva.

MOVI-C: il cuore e la mente della fabbrica 4.0

Il fulcro operativo e gestionale della proposta dell’azienda è MOVI-C®: si tratta di una soluzione completa per l’automazione, ovvero una piattaforma articolata in quattro moduli: software di progettazione, tecnologia di controllo, tecnologia di inverter e tecnologia di azionamento.

Tutti i componenti della piattaforma possono essere configurati, messi in funzione e controllati semplicemente tramite il software di progettazione MOVISUITE®. Ciò consente un risparmio di lavoro e di risorse, beneficiando anche delle performanti funzionalità e dell’aspetto moderno e intuitivo delle interfacce grafiche utente.

I MOVI-C CONTROLLER rappresentano invece la tecnologia di controllo. Collegati al sistema di controllo generale di una macchina o dell’impianto tramite classiche interfacce slave-bus di campo, per i sistemi bus di campo Profinet, Profibus, EtherNet/IPTM o Modbus TCP.

MOVIDRIVE® è la gamma di inverter disponibile sia in applicazioni monoasse che per sistemi multiasse modulari: la tecnologia di inverter controlla e monitora tutti i tipi di motori, AC asincroni e sincroni, con o senza encoder e fino ai motori asincroni con tecnologia LSPM o motori lineari. La sicurezza funzionale è ovviamente integrata.

Per le soluzioni di azionamento decentralizzato, la piattaforma propone MOVIGEAR®, il nuovo sistema di azionamento meccatronico con elettronica e interfaccia digitale integrata che si contraddistingue per compattezza. Inoltre, la conformità con IE5, la classe di efficienza energetica massima raggiungibile del motore, nonché la massima efficienza del sistema conferma che le prestazioni di MOVIGEAR ® superano le soluzioni esistenti e disponibili in commercio.

Sistema di automazione tuttofare e modulare in continua evoluzione

SEW-EURODRIVE ha pensato a MOVI-C® come a una piattaforma modulare in grado di integrare al suo interno più dispositivi e tecnologie, per offrire uno spettro di vantaggi più ampi e sempre con un’unica soluzione.

Un esempio sono i kit cinematici per tripodi e delta robot: sistemi cinematici meccatronici che combinano la massima efficienza nel tempo ad alti livelli di flessibilità e precisione, parametrizzabili rapidamente e con semplicità grazie ai moduli software MOVIKIT Robotics del software MOVISUITE. Progettati come un sottosistema meccatronico modulare, i kit cinematici sono facilmente integrabili nei processi di produzione o utilizzabili come soluzione autonoma, a seconda del livello di automazione richiesto. I kit, disponibili in tre varianti, integrano i Controller e i MOVIDRIVE della piattaforma MOVI-C.

Rappresentano l’esempio perfetto di come SEW-EURODRIVE riesca a fornire ai costruttori di macchine e di impianti e agli utilizzatori una soluzione “chiavi in mano”, customizzabile, nonché facilmente implementabile negli impianti esistenti e integrabile con terze parti.

Ulteriore elemento distintivo della piattaforma MOVI-C ® che concorre al monitoraggio e all’ottimizzazione dell’impianto, è l’infrastruttura di gestione dell’energia: Power and Energy Solutions (PE-S), un innovativo sistema che, grazie a una gestione smart e intelligente dell’energia, può ridurre i picchi di potenza, assicurare indipendenza energetica dalla rete, in casi di emergenza, e riutilizzare l’energia recuperata in tempo reale dal sistema  e accumulata in uno storage composto da supercondensatori, al fine di essere reimmessa nella rete elettrica dello stabilimento produttivo garantendo un risparmio energetico fino al  30%.

Infine SEW-EURODRIVE per venire incontro alle esigenze dell’Industry 4.0, ha modernizzato la famiglia di soluzioni modulari MOVI-C® digitalizzando le componenti elettromeccaniche: il motore ha, infatti, la possibilità di ospitare sensori digitali specifici, integrati nell’elettronica, per il rilevamento di parametri vitali di funzionamento, in grado di trasferire i dati attraverso un unico cavo coassiale digitale agli azionamenti.

Questo ha consentito a SEW-EURODRIVE di sviluppare DriveRadar®, una soluzione software basata su un’architettura di Edge Computing che permette la rappresentazione digitale globale dei componenti di azionamento e delle soluzioni di sistema, con l’obiettivo di fornire al cliente conoscenze  più dettagliate e aggiornate sulle macchine, sui processi e sull’intero ciclo di vita dei componenti elettronici e meccanici installati.

Per gli operatori che lavorano con componenti e soluzioni di sistema SEW-EURODRIVE sarà così possibile conoscere con esattezza e in modo agevole, anche da remoto, il comportamento di un sistema in tempo reale al fine di effettuare un’analisi di manutenzione predittiva e di eseguire interventi di manutenzione in base all’effettivo comportamento di usura. Con l’uso del Drive Radar® si apre dunque un’intera serie di valori aggiunti e di potenzialità per l’ottimizzazione: ad esempio, una maggiore trasparenza delle condizioni di impiego e di funzionamento specifico, un aumento della disponibilità delle misure di manutenzione, una riduzione dell’approvvigionamento di parti di ricambio e la possibilità di ottimizzare i processi.

Come superare al meglio le sfide del nuovo business digitalizzato?

Ridurre costi e sprechi massimizzando l’efficienza, accelerare i processi decisionali, personalizzare l’offerta e prevedere la domanda: obiettivi oggi concretamente raggiungibili grazie all’unione tra tecnologie e sistemi smart, connessi e flessibili e tecniche di lean production. Come? Scoprilo scaricando l’infografica sulla Lean Smart Factory. 

www.sew-eurodrive.it

Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media. Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende. E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

Franco Canna ha 1078 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Franco Canna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest