Bosch Connected Industry presenta Nexeed, il “cervello” della fabbrica intelligente

Un software intelligente che riduce la complessità semplificando i processi. Bosch Connected Industry presenta alla fiera SPS di Norimberga, dal 26 al 28 novembre, Nexeed Industrial Application System, una soluzione software pensata per rendere la produzione e la logistica più trasparenti, efficienti e performanti.

Nexeed rende disponibili i dati in forma standardizzata e permette di ottenere informazioni con un colpo d’occhio: “Nexeed è il cervello della fabbrica intelligente, in cui ogni dipendente sa cosa deve essere fatto, quando e dove”, afferma Sven Hamann, Senior Vice Presidente di Bosch Connected Industry. Utilizzando interfacce aperte, il software Bosch può anche essere facilmente integrato nelle comuni piattaforme industriali e nelle infrastrutture esistenti. “Nexeed dà nuova vita ai vecchi sistemi e li rende adatti per l’industria 4.0”, afferma Hamann. Questo facilita l’implementazione di questa forma di produzione intelligente e garantisce investimenti gestibili. A tal fine, Bosch Connected Industry utilizza soluzioni che ottimizzano con successo la produzione negli stabilimenti Bosch in tutto il mondo.

Con il sistema Nexeed, Bosch punta all’interoperabilità: tutti i componenti del sistema parlano la stessa lingua e lavorano insieme in modo ottimale. Le funzionalità di base rendono il lavoro più facile per gli utenti e gli amministratori attraverso un funzionamento semplice, una chiara gestione dei dati anagrafici e diritti di accesso definiti individualmente. Le applicazioni consentono, ad esempio, di attivare in tempo reale monitoraggio dei processi produttivi o gestione centralizzata dei dispositivi IIoT come router, controlli macchina e sensori: “Con le nostre soluzioni nessuno dovrà aggiornare i dispositivi individualmente con la chiavetta USB. Questo ci permette di colmare alcune delle principali lacune della sicurezza in fabbrica”, spiega Hamann.

Aumento della produttività grazie all’intelligenza del software

Collegando Nexeed con la nuova piattaforma di automazione ctrlX Automation di Bosch Rexroth, è possibile aumentare notevolmente l’efficienza produttiva: “Le soluzioni Industry 4.0 di Bosch aumentano la produttività. Con la nuova piattaforma di automazione ctrX possiamo migliorare l’efficienza complessiva delle macchine fino al 10%. In combinazione con Nexeed è possibile aggiungere un altro 10%”, afferma Hamann. Il software Bosch contribuisce in modo decisivo ad una maggiore disponibilità, migliori prestazioni e qualità. Consente di accedere in tempo reale alle informazioni rilevanti per la produzione, ad esempio sullo stato della produzione o sul luogo in cui si trovano i singoli componenti. In caso di malfunzionamenti, i dipendenti possono reagire più rapidamente o evitarli completamente grazie alla manutenzione preventiva.

Dalla sua fondazione nel 2018, Bosch Connected Industry ha ampliato la propria offerta di business in modo considerevole: Nexeed è già utilizzato con successo da circa cento clienti internazionali, tra cui BMW, Sick e Trumpf. Gli utenti beneficiano dell’esperienza degli stabilimenti e dei magazzini Bosch: tutte le soluzioni Nexeed vengono sviluppate, testate e valutate, prima che Bosch le offra ai clienti esterni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nicoletta Pisanu

Giornalista, collabora da anni con testate nazionali e locali. Laureata in Linguaggi dei Media e in Scienze sociali applicate all'Università Cattolica di Milano, è specializzata in cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.