ABB Adaptive Execution, un laboratorio virtuale per ridurre i costi e incrementare il valore dei progetti di investimento

ABB introduce ABB  Adaptive Execution, un nuovo e flessibile approccio per l’esecuzione dei progetti industriali per aiutare i clienti del settore energetico ad adattarsi alle complesse condizioni di mercato. ABB prevede una riduzione fino al 40% del capitale investito e una riduzione fino al 30% dei tempi di consegna.

ABB Adaptive Execution coniuga team di esperti, nuove soluzioni tecnologiche e processi semplificati, con esperienze condivise e metodologie collaudate in un’unica e semplificata modalità di esecuzione dei progetti – a supporto di tutte le figure professionali coinvolte nei progetti di investimento.

Nel settore dell’energia, non è raro che i progetti di investimento superino in modo significativo il budget e subiscano notevoli ritardi. ABB Adaptive Execution permette di gestire le più gravi inefficienze legate a un progetto che possono comportare un incremento dei costi e ritardi nello sviluppo dei progetti. Inoltre, permette di avere una maggiore visibilità di tutte le fasi di un progetto ed è in grado di apportare considerevoli miglioramenti nel settore energetico. Grazie alla digitalizzazione dei processi e alla semplificazione della collaborazione dei team si stima che si possa arrivare a risparmiare fino al 40% del capitale investito, riducendo i tempi di consegna fino al 30% e le ore di messa in servizio dell’impianto del 40%.

Grazie alla virtualizzazione, Adaptive Execution elimina la necessità di attività di ingegneria in loco e riduce l’hardware fisico necessario per un sistema di controllo e automazione. Grazie alla scissione di hardware e software, Adaptive Execution riduce i tempi e i costi complessivi di installazione, permettendo una riduzione fino all’85% del numero di ore di ingegneria dedicate all’installazione, alla messa in servizio e al collaudo del progetto.

Peter Terwiesch, Presidente di ABB Industrial Automation, ha dichiarato: “Il 2020 è stato un anno di grandi difficoltà per il mercato globale dell’energia. A causa del calo del prezzo del petrolio, delle sfide dovute ai lockdown e della crescente richiesta di investimenti nel settore dell’energia sostenibile, le aziende hanno necessità di una nuova spinta che le aiuti ad aumentare l’efficienza e a ridurre i rischi. ABB Adaptive Execution, sfruttando i progressi della digitalizzazione, risponde proprio a questa esigenza permettendo ai progetti di investimento di prosperare in un clima di nuova normalità”.

Il design modulare ed efficiente, unito alla standardizzazione, ai processi ripetibili e all’efficace condivisione di infrastrutture, strumenti e risorse, permette ad ABB Adaptive Execution di centralizzare la collaborazione di tutte le figure professionali coinvolte, dall’inizio del progetto fino al suo positivo completamento.

Brandon Spencer, Presidente di ABB Energy Industries, ha dichiarato: “ABB Adaptive Execution cambierà il modo di interagire tra clienti, EPC (Engineering Procurement Construction) e fornitori. Possiamo creare un reale valore per i nostri clienti sviluppando un ambiente in cui ognuno può fare la propria parte, dando la possibilità ai team di ottenere di più e in meno tempo. Questa è la chiave del successo dei progetti”.

ABB organizzerà, il 20 ottobre dalle 15:00 alle 16:30, un evento virtuale per i clienti per il lancio globale di ABB Adaptive Execution. I partecipanti avranno accesso esclusivo al Virtual Lab dove sarà possibile prendere visione, attraverso trasmissioni virtuali, delle caratteristiche fondamentali della soluzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Valentina Repetto

Appassionata di tecnologia ma con un amore incondizionato verso la natura, si dedica alla fotografia e al video editing. Curiosa e esploratrice verso tutto ciò che la circonda. Laureata in Scienze e Tecnologie Multimediali, indirizzo comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.