Intesa Sanpaolo e Anima firmano un accordo per sostenere la ripartenza delle PMI dell’industria meccanica

Intesa Sanpaolo supporterà le 1.000 imprese associate ad Anima (la Federazione delle Associazioni Nazionali dell’Industria Meccanica Varia e Affine) per aiutarle a sostenere sul piano finanziario gli aspetti operativi legati agli interventi previsti dai meccanismi del Superbonus e dagli altri incentivi fiscali introdotti dal Decreto Rilancio.

Il pacchetto di soluzioni innovative che è stato messo a punto grazie all’accordo tra Intesa Sanpaolo e Anima mira a sostenere le imprese nella fase di esecuzione dei lavori e rendere liquidi i crediti di imposta acquisiti, tramite lo sconto in fattura. In questo modo sarà possibile consentire a tutta la filiera di disporre immediatamente della liquidità necessaria.

Le soluzioni saranno riservate alle singole imprese o alle imprese costituite in filiera produttiva, nell’ambito del più ampio “Programma Sviluppo Filiere” di Intesa Sanpaolo, con la finalità di sostenere le PMI fornitrici che ne fanno parte.

I dettagli dell’accordo

Nel dettaglio, Intesa Sanpaolo condividerà con gli associati Anima proposte che prevedono finanziamenti nella forma di “anticipo contratti”, finalizzati ad accompagnare le imprese nella gestione degli appalti, nell’ esecuzione dei lavori (anche con il sostegno del Fondo Centrale di Garanzia) e nell’acquisto dei crediti d’imposta afferenti agli interventi di riqualificazione del patrimonio edilizio e liquidazione con la formula della cessione pro-soluto.

Intesa Sanpaolo, inoltre, estenderà agli associati Anima le prerogative dell’accordo già in essere con la società di consulenza Deloitte per tutte le fasi dell’intervento, dalla gestione dei passaggi amministrativi alle certificazioni necessarie per la gestione fiscale dei crediti di imposta.

In aggiunta, per dare ulteriore impulso agli investimenti e per agevolare quelli in beni strumentali funzionali agli interventi di efficientamento energetico e messa in sicurezza antisismica degli edifici, il gruppo bancario fornirà soluzioni abbinabili alle misure del Decreto Liquidità.

A favore degli associati Anima, Intesa Sanpaolo ha predisposto una struttura dedicata alla consulenza in finanziamenti europei, con l’obiettivo di supportare le imprese nella partecipazione ai bandi promossi dalla Commissione Europea sui temi Ricerca e Sviluppo.

Particolare attenzione sarà anche rivolta a incentivare i finanziamenti S-Loan (Sustainability Loan), che Intesa Sanpaolo ha avviato da alcuni mesi a sostegno delle PMI che intendono effettuare investimenti innovativi in base ai criteri ESG (Environment, Social and Governance), per favorire una più ampia diffusione fra le aziende del comparto di comportamenti socialmente e culturalmente responsabili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Michelle Crisantemi

Giornalista bilingue laureata presso la Kingston University di Londra. Da sempre appassionata di politica internazionale, ho vissuto, lavorato e studiato in Spagna, Regno Unito e Belgio, dove ho avuto diverse esperienze nella gestione di redazioni multimediali e nella correzione di contenuti per il Web. Nel 2018 ho lavorato come addetta stampa presso il Parlamento europeo, occupandomi di diritti umani e affari esteri. Rientrata in Italia nel 2019, ora scrivo prevalentemente di tecnologia e innovazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.