ThinkReality A3, i nuovi smart glasses Lenovo pensati (anche) per l’industria

Ultraleggeri, immersivi ma non isolanti e adattabili a diverse montature industriali, i nuovi smart glasses Think Reality A3 di Lenovo si indossano come occhiali da sole e si possono collegare a un PC o ad alcuni modelli di smartphone Motorola grazie a un cavo USB-C.

SI tratta di un prodotto pensato per facilitare la trasformazione digitale delle imprese e per rispondere alle esigenze di una forza lavoro sempre più distributa. Gli occhiali smart ThinkReality A3 sono stati presentati nel corso dell’edizione 2021 del CES di Las Vegas, svoltasi online.

Migliore controllo del lavoro e collaborazione anche da remoto

Gli occhiali smart ThinkReality A3 di Lenovo si basano sulla piattaforma Qualcomm Snapdragon XR1 e puntano sulle prestazioni, grazie all’integrazione di 2 display stereoscopici dalla risoluzione 1080p, che permettono a chi li indossa di visualizzare fino a 5 monitor virtuali contemporaneamente.

Sono dotati anche di una videocamera RGB da 8MP che consente di acquisire video ad alta definizione (fino a 1080p) e di 2 camere fisheye che abilitano la tecnologia room scale tracking, che permette di mappare l’ambiente e collocare nello spazio gli elementi AR. Proprio queste caratteristiche rendono questi occhiali intelligenti un supporto per l’assistenza e la collaborazione da remoto.

Per rispondere alle esigenze specifiche delle imprese e dei lavoratori il colosso cinese ne ha presentate due versioni: ThinkReality A3 Industrial Edition, per migliorare il processo decisionale in spazi lavorativi complessi, e la PC Edition for Virtual Monitors.

ThinkReality A3 Industrial Edition per un supporto sicuro in spazi di lavoro complessi

Gli occhiali della versione Industrial Edion possono essere collegati a smartphone Motorola (quelli dotati di processore Qualcomm Snapdragon 800) per un supporto “hands-free” per chi opera in ambienti di lavoro complessi, come fabbriche, laboratori, ma anche nella ristorazione e nell’hospitality.

L’Industrial Edition è supportata dalla piattaforma software ThinkReality, che consente di sviluppare e distribuire applicazioni e contenuti da remoto, gestendo al contempo dispositivi e applicazioni da un’unica interfaccia.

I possibili utilizzi sono numerosi: nell’industria, ad esempio, la possibilità di lavorare con dati in cloud real-time può facilitare il rilevamento di guasti a linee e macchinari, permettere all’operatore di richiedere assistenza al tecnico da remoto, velocizzare e migliorare l’accuratezza dei processi di assemblaggio dei prodotti.

Inoltre, la possibilità di adattare l’hardware a montature differenti (come ad esempio un casco) rende più semplice e sicuro l’utilizzo di questi occhiali in ambienti industriali.

“Gli occhiali intelligenti fanno parte di una soluzione digitale integrata completa di Lenovo che include il dispositivo AR avanzato, il software ThinkReality e i telefoni cellulari Motorola. L’A3 è una soluzione di realtà aumentata di nuova generazione: leggera, potente e versatile. ThinkReality A3 migliora le capacità dei lavoratori di fare di più ovunque si trovino”, commenta Jon Pershke, Vice Presidente di Lenovo per l’Intelligent Device Group, Strategy and Emerging Business.

La versione per PC e i monitor virtuali

La PC Edition può essere collegata a un PC o a una workstation portatile e consente a chi li indossa di attivare fino a 5 monitor virtuali contemporaneamente (anche di grandi dimensioni) e allo stesso tempo utilizzare app e software Windows.

Questo permette, precisa l’azienda, di aumentare la produttività del lavoratore, con un occhio alla sicurezza dei dati: grazie a questi occhiali, ad esempio, l’utente può visualizzare e lavorare con dati sensibili da qualsiasi luogo (da casa, da un bar, in viaggio e così via) senza preoccuparsi di sguardi indiscreti.

I monitor virtuali sono compatibili con i laptop ThinkPad di Lenovo e con workstation mobili che utilizzano processori Intel and AMD Ryzen.

I nuovi occhiali smart ThinkReality A3 di Lenovo fanno parte dell’ ecosistema di soluzioni ThinkReality, che sfrutta la realtà aumentata e la realtà virtuale per accelerare l’adozione della prossima generazione di wearable computing  da parte dei lavoratori e delle aziende.

Oltre agli occhiali, l’ecosistema ThinkReality comprende anche l’headset A6, dotato di un set completo di sensori, memoria espandibile, ottica a guida d’onda con risoluzione 1080p e una batteria rimovibile per un uso prolungato del display montato sulla testa.

Gli smart glasses A3 saranno disponibili soltanto in alcuni mercati a partire da metà anno. Al momento, non ci sono maggiori informazioni sul prezzo e non sappiamo se il prodotto sarà reso disponibile anche in Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Michelle Crisantemi

Giornalista bilingue laureata presso la Kingston University di Londra. Da sempre appassionata di politica internazionale, ho vissuto, lavorato e studiato in Spagna, Regno Unito e Belgio, dove ho avuto diverse esperienze nella gestione di redazioni multimediali e nella correzione di contenuti per il Web. Nel 2018 ho lavorato come addetta stampa presso il Parlamento europeo, occupandomi di diritti umani e affari esteri. Rientrata in Italia nel 2019, ora scrivo prevalentemente di tecnologia e innovazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.