Omron “ripensa” la fabbrica del futuro e lancia dei webinar per parlare di produzione ad alta variabilità

“Qualunque colore desideri, purché sia nero”, lo diceva 100 anni fa Henry Ford. Oggi è esattamente il contrario. Il modello di produzione “make for me” si è già affermato e sta prendendo il via. Questo perché i consumatori di oggi si sono trasformati in clienti attivi, “che scelgono”, sono ben informati e attenti all’ambiente, e sono dotati di dispositivi digitali tascabili con i quali possono configurare e ordinare i loro acquisti in un istante.

Tuttavia, l’attuale modello di produzione di massa non riesce a tenere il passo con le crescenti richieste della produzione di volumi ridotti e altamente diversificati, inducendo alcuni produttori a dare in appalto la parte di produzione ad alta variabilità.

Omron crede che, invece di rinunciare a questa variabilità ad alto valore, i produttori possano adottare un nuovo modello di produzione, che ponga una reale flessibilità e riconfigurabilità al centro della loro eccellenza operativa.

Omron vuole condividere la propria visione sulla produzione durante i Rethink Webinar e indicare la strada per arrivare a questo nuovo modello di produzione ad alta variabilità.

I Rethink Webinar nascono per guidare le aziende verso la fabbrica del futuro. Produzione, intralogistica, integrazione e sicurezza sono le parole chiave:

  • 2 febbraio “Make it for Me” – Rethink: ripensiamo l’agilità nella produzione – Si parlerà delle sfide che i produttori devono affrontare per rispondere alla domanda di produzione ad alta variabilità e verrà esaminato il modello di produzione più adatto per rispondere alla crescente domanda dei consumatori. Un invito a ripensare la produzione in vista di un’elevata variabilità in un approccio completamente autonomo, riconfigurabile e soprattutto collaborativo.
  • 9 febbraio Rethink: ripensiamo il futuro dell’intralogistica di fabbrica – Si scoprirà come i robot mobili possono sostituire carrelli, carrelli elevatori e trasportatori, agendo al posto degli operatori; in che modo le materie prime possono essere ricevute e spostate automaticamente e in che modo i prodotti finiti possono essere trasportati all’ispezione di qualità fino allo stoccaggio. Inoltre, vedremo come tutto questo consente di ridurre i costi aumentando al contempo la qualità e la velocità.
  • 16 febbraio Rethink: ripensiamo l’integrazione per ottenere la massima riconfigurabilità – Si scoprirà come una piattaforma di automazione integrata può essere il gateway per un controllo semplificato dell’intero modello di produzione, inclusi robotica, logica, motion, HMI, visione, informazioni e sicurezza e in che modo questo controllo integrato consente la riconfigurabilità con la semplice pressione di un pulsante.
  • 23 febbraio Rethink: ripensiamo la sicurezza a tutti i livelli – Si parlerà dei robot mobili di oggi in grado di decidere i propri percorsi e trasportare fino a 1500 kg. I robot autonomi possono lavorare ad alta velocità insieme agli operatori senza recinzioni. Non sorprende che si stiano venendo a creare nuove sfide in materia di sicurezza. Questo webinar illustra come rispettare le normative UE e proteggere al meglio operatori, prodotti e produttività.

Per registrazioni ed info sui Rethink Webinar.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Valentina Repetto

Appassionata di tecnologia ma con un amore incondizionato verso la natura, si dedica alla fotografia e al video editing. Curiosa e esploratrice verso tutto ciò che la circonda. Laureata in Scienze e Tecnologie Multimediali, indirizzo comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.