Ready2_pilot semplifica la programmazione dei robot Kuka

Rendere l’automazione più semplice e accessibile anche alle aziende dove manca il personale esperto per la programmazione dei robot: a questo punta Kuka con la sua soluzione Kuka ready2_pilot, una soluzione wireless che permette di guidare il robot manualmente e con il minimo sforzo.

La compagnia tedesca aveva già annunciato, nel corso della giornata di presentazione dell’edizione 2021 di Hannover Messe (la fiera dedicata all’automazione industriale che quest’anno si svolgerà in modalità live dal 12 al 16 aprile), di volersi dedicare a rendere l’automazione più semplice e quindi disponibile a tutti.

Kuka ready2_pilot si muove proprio in questa direzione: il pacchetto viene montato rapidamente sul robot e può essere utilizzato direttamente senza una programmazione complessa: è sufficiente la guida manuale del robot per insegnargli le sequenze desiderate.

La soluzione si presta all’utilizzo sia sui robot di piccole dimensioni che in quelli più pesante e permette di eseguire numerose operazioni, dalla saldatura precisa alla pallettizzazione grossolana. Attraverso l’apposito “Commander”, un mouse 6D intuitivo fissato al robot con piastre di adattamento, l’operatore può guidare manualmente il robot: due pulsanti sul lato del mouse 6D consentono un rapido accesso alle funzioni liberamente selezionabili.

I movimenti sono convertiti in comandi attraverso la connessione wireless al dispositivo di apprendimento. I comandi, inoltre, possono essere liberamente modificati o aggiunti, a seconda delle esigenze. In questo modo, i compiti possono essere registrati molto rapido, muovendo semplicemente la mano.

Seguendo i comandi dell’operatore, il robot si muove unicamente lungo i percorsi desiderati: attraverso il Controller, infatti, l’operatore può disattivare le direzioni non necessarie, evitando lo slittamento involontario durante il movimento, senza necessità di correggere la direzione.

Il grande vantaggio di questa soluzione è proprio nella semplicità di utilizzo, sostiene l’azienda: anche le persone con poca esperienza si abituano rapidamente al robot in questo modo e gli forniscono in un modo rapido e veloce dei compiti, senza la necessità di una formazione approfondita o di una certificazione. Grazie al controller guidare il robot sarà “un gioco da ragazzi”, sostiene l’azienda.

“Con il nostro sistema di guida manuale ready2_pilot, i dipendenti lavorano praticamente mano nella mano con il robot. Guidare il braccio del robot è quasi come eseguire il compito di saldatura, foratura o incollaggio da soli”,  Dieter Rothenfußer, Kuka Handling, Machining & Processing Portfolio Manager.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Michelle Crisantemi

Giornalista bilingue laureata presso la Kingston University di Londra. Da sempre appassionata di politica internazionale, ho vissuto, lavorato e studiato in Spagna, Regno Unito e Belgio, dove ho avuto diverse esperienze nella gestione di redazioni multimediali e nella correzione di contenuti per il Web. Nel 2018 ho lavorato come addetta stampa presso il Parlamento europeo, occupandomi di diritti umani e affari esteri. Rientrata in Italia nel 2019, ora scrivo prevalentemente di tecnologia e innovazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.