Un premio dell’Ue a riconoscimento dell’eccellenza e dell’innovazione nella sicurezza dei prodotti

La sicurezza dei consumatori costituisce una delle principali priorità per cui si batte l’Unione europea. Ora alla sua seconda edizione, il premio Ue sulla sicurezza dei prodotti riconosce le imprese che mettono al primo posto la protezione del consumatore e mantengono gli standard più elevati in tal senso. Le aziende dotate di comprovata esperienza che si dedicano all’eccellenza in questo campo possono quindi usufruire di una grande opportunità per mettersi in mostra.

I vincitori di quest’anno riceveranno i loro premi da Didier Reynders, commissario europeo per la giustizia, in occasione di una cerimonia di alto livello che si terrà il 23 settembre. Vincere un premio sarà un grande riconoscimento per le aziende e migliorerà la loro reputazione, consentendo loro di posizionarsi come leader nel settore della sicurezza dei prodotti.

Il premio Ue sulla sicurezza dei prodotti offre un riconoscimento e visibilità a imprese operanti in diversi settori, piccole e grandi, che collocano la sicurezza dei consumatori al centro della loro attività. Inoltre, esso mira a sensibilizzare i consumatori in merito alla sicurezza dei prodotti e a promuovere scelte di acquisto più informate.

Didier Reynders ha dichiarato: “Questo premio rappresenta un’opportunità di aumentare la visibilità delle aziende europee leader nel campo dell’eccellenza e dell’innovazione nella sicurezza dei prodotti. Sebbene i consumatori siano sempre più consapevoli dell’importanza di questo aspetto, a volte sapere di chi fidarsi può rivelarsi difficile. Questo premio offre pertanto la possibilità di riconoscere e celebrare le aziende all’avanguardia, nonché di incoraggiarne altre nel mondo dell’industria a seguire il loro esempio”.

Consumatori vulnerabili, l’innovazione in primo piano

Quest’anno, il premio Ue sulla sicurezza dei prodotti è incentrato su due categorie: proteggere la sicurezza dei gruppi di consumatori vulnerabili e combinare sicurezza e nuove tecnologie. Ci saranno fino a 12 vincitori in totale e verranno assegnati premi in oro, argento e bronzo a tre PMI e a tre imprese di grandi dimensioni in ciascuna delle due categorie tematiche.

Proteggere la sicurezza dei gruppi di consumatori vulnerabili: possono candidarsi a questo premio le aziende che hanno concentrato i propri sforzi sulla protezione dei gruppi di consumatori vulnerabili (ad esempio anziani, giovani e disabili). Siamo alla ricerca di prodotti appositamente concepiti per essere utilizzati da un determinato gruppo vulnerabile o che possono essere impiegati in modo sicuro da chiunque e, inoltre, affrontano specifici rischi, limitazioni e previsioni in merito ai comportamenti di gruppi di consumatori vulnerabili. Ci interessano inoltre iniziative di sensibilizzazione a tal riguardo.

Combinare sicurezza e nuove tecnologie: possono candidarsi a questo premio le aziende che hanno applicato le nuove tecnologie al fine di incrementare la sicurezza dei consumatori. Tra le soluzioni proposte possono figurare, ad esempio, prodotti di consumo basati sull’IA e connessi a Internet o processi e meccanismi che integrano nuove tecnologie in grado di garantire una maggiore sicurezza del consumatore.
Candidati ora!

Per candidarsi, le aziende devono avere sede in uno dei 30 paesi dello Spazio economico europeo (i 27 Stati membri dell’UE più Islanda, Liechtenstein e Norvegia). Qualsiasi iniziativa presentata deve essersi svolta in almeno uno dei paesi appartenenti allo Spazio economico europeo e deve essere iniziata almeno tre mesi prima del termine per la presentazione delle candidature.

Ulteriori informazioni sulle categorie, sui criteri di ammissibilità e sulla procedura per candidarsi sono disponibili qui. Sarà possibile inviare le candidature da adesso sino al 30 aprile 2021.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Valentina Repetto

Appassionata di tecnologia ma con un amore incondizionato verso la natura, si dedica alla fotografia e al video editing. Curiosa e esploratrice verso tutto ciò che la circonda. Laureata in Scienze e Tecnologie Multimediali, indirizzo comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.