Analog Devices collabora con l’Università di Limerick e Stripe per la formazione ingegneristica del futuro

Analog Devices (ADI) ha stretto una collaborazione con l’Università di Limerick (UL) e altre aziende rinomate, tra cui Stripe, leader tecnologico delle infrastrutture di pagamento, per sviluppare un programma di informatica unico a livello mondiale, denominato Immersive Software Engineering (ISE).

Considerata la crescente domanda a livello globale di sviluppatori di talento e la rapida crescita dell’attività economica intorno a Internet, il programma Immersive Software Engineering è stato studiato per rivoluzionare il modo in cui viene insegnata l’informatica, creando professionisti esperti nel settore del software per promuovere un più ampio potenziale di business. Adi finanzierà, nel periodo di start up dell’iniziativa dell’Università di Limerick, lo sviluppo delle sperimentazioni e la ricerca, con l’obiettivo di favorire la creazione di nuovi processi e servizi software.

“Analog Devices è impegnata ad ampliare l’impatto dei progressi del software in tutti i settori e, godendo di una posizione privilegiata, funge da ponte tra il mondo fisico e quello digitale”, ha dichiarato Vincent Roche, Presidente e Ceo di Analog Devices. “Siamo consapevoli di quanto programmi come Ise siano indispensabili per fornire un’eccellente formazione agli ingegneri informatici del futuro”.

Attraverso il programma Immersive Software Engineering, gli studenti saranno in grado di sfruttare tutte le risorse offerte da Analog Devices Catalyst, una struttura di R&S paragonabile a un incubatore.

Questa struttura, che si trova a Limerick in Irlanda, si focalizza sulla formazione di nuove community, sulla creazione di laboratori dinamici e sullo sviluppo di tecnologie innovative come l’intelligenza artificiale, la robotica e le applicazioni sostenibili. Analog Devices Catalyst funge da centro “catalizzatore” che utilizza un vero approccio di partnership, per aiutare i clienti a risolvere le problematiche che devono affrontare a ritmi sempre più accelerati. Fornisce ai clienti e le organizzazioni di ricerca un ambiente unico e collaborativo per interagire con Analog Devices e risolvere insieme i problemi. Limerick ospita anche la sede del centro europeo R&D di Analog Devices, nota da molto tempo per i continui sviluppi tecnologici all’avanguardia.

John Collison, co-fondatore e presidente di Stripe, ha commentato: “Gli ingegneri che lavorano nel campo del software hanno la fortuna di poter risolvere alcune delle più importanti problematiche del mondo industriale in rapida crescita, ma non è ancora sufficiente. Immersive Software Engineering ha l’obiettivo di assicurare a tutti gli studenti e studentesse un percorso di eccellenza verso la tecnologia”.

Sfruttando un ecosistema composto da realtà molto apprezzate, come Analog Devices, Università di Limerick, Stripe e altri leader del settore, il programma Immersive Software Engineering formerà gli studenti, offrendo al contempo opportunità di lavoro ai neolaureati.

Immersive Software Engineering consiste in un programma universitario triennale intensivo con un quarto anno integrato a livello di master. I tirocini, durante i quali gli studenti acquisiranno esperienza in azienda, rappresenteranno quasi la metà del programma totale, consentendo loro di acquisire le competenze necessarie in contesti reali accompagnati dai docenti. I primi studenti dovrebbero potersi iscrivere al programma Immersive Software Engineering a settembre 2022.

La Professoressa Kerstin Mey, Direttore dell’Università di Limerick, ha dichiarato: “Analog Devices è uno dei nostri collaboratori di lunga data più impegnato e generoso, e sono lieta che si unisca a noi in questa nuova entusiasmante iniziativa. Accogliamo con favore l’opportunità di lavorare con Analog Devices per rimodellare il modo in cui gli ingegneri informatici del futuro saranno formati in modo così significativo”.

Analog Devices si avvale di un’esperienza unica nei campi in cui opera, in modo da soddisfare le esigenze dell’utente finale e offrire il contributo più prezioso alle attività dei clienti. I progressi di Analog Devices nel software stanno avendo un’influenza significativa su come i clienti adottano e utilizzano le proprie soluzioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Valentina Repetto

Appassionata di tecnologia ma con un amore incondizionato verso la natura, si dedica alla fotografia e al video editing. Curiosa e esploratrice verso tutto ciò che la circonda. Laureata in Scienze e Tecnologie Multimediali, indirizzo comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.