Da Mitsubishi Electric la nuova serie di servosistemi Melservo MR-J5

I nuovi servosistemi della serie MR-J5, che offrono una banda passante pari a 3,5 kHz, e i nuovi Motion Controller in grado di gestire fino a 256 assi con tempi di scansione pari a 31,25 µs, sono l’ultima novità che Mitsubishi Electric ha pensato per gli End User e i costruttori di macchine che operano prevalentemente nei settori Food and Beverage, Life Science, Printing/Converting.

L’aumento di prestazioni garantito dai nuovi sistemi non comportanto un setup più complesso. Infatti, grazie alla funzione quick-tuning, in un tempo di circa 0,3 secondi vengono calcolati automaticamente i parametri ed i guadagni per la gestione ottimale dei cinematismi meccanici. La macchina è così pronta per funzionare non appena il servo è abilitato, garantendo un funzionamento regolare con tempi e impegno di messa in servizio notevolmente ridotti.

Le funzioni integrate di manutenzione predittiva, contribuiscono a ridurre i tempi di fermo macchina pianificandoli per tempo, permettendo agli utenti di risparmiare tempo e denaro. Queste funzioni sono disponibili grazie alla tecnologia di intelligenza artificiale “Maisart AI” di Mitsubishi Electric, consentendo a questa nuova serie di servosistemi di rilevare il deterioramento dei componenti meccanici sulla macchina molto prima che si renda necessario un intervento di manutenzione.

É inoltre possibile gestire Melservo MR-J5 con dispositivi di terze parti tramite il collegamento EtherCat.

La nuova serie Melservo J5 consente agli utenti di risparmiare tempo e denaro anche in differenti settori applicativi. Il cablaggio è facilitato grazie al cavo unico che racchiude all’interno i segnali encoder, la potenza ed eventualmente il collegamento del freno, tutto con sistema di serraggio semplificato one-touch.

I servomotori della serie Melservo J5 sono dotati di serie di encoder assoluti battery-less con risoluzione da 26 bit, oltre 67 milioni di impulsi al giro, garantendo così massima fluidità e precisione nel controllo del posizionamento e della velocità. L’assenza delle batterie tampone per gli encoder riduce i costi di manutenzione del sistema.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Valentina Repetto

Appassionata di tecnologia ma con un amore incondizionato verso la natura, si dedica alla fotografia e al video editing. Curiosa e esploratrice verso tutto ciò che la circonda. Laureata in Scienze e Tecnologie Multimediali, indirizzo comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.