Il design del prodotto è il primo passo per una supply chain intelligente, resiliente e sostenibile

Le aziende manifatturiere che vogliono poter contare su una supply chain intelligente, resiliente e sostenibile devono imparare a superare i tradizionali confini tra le diverse “anime” dell’impresa: ricerca e sviluppo, produzione, logistica e operations. Si tratta di un passaggio fondamentale per sincronizzare la catena della domanda con la propria catena di fornitura.

Quello che però non è così immediato è comprendere che, per arrivare a questo risultato, occorre partire già dalla fase di design del prodotto.

Di questo argomento di grande attualità si discuterà il 29 aprile alle ore 11:00 in occasione del primo Digital Dialogue dell’iniziativa #MADEpossible, organizzata da SAP e dal MADE, il Competence Center che ha come capofila il Politecnico di Milano, in collaborazione con Espedia e ICM.S, SAP Platinum Partner e Società di Ethica Consulting.

Ne parleranno, moderati dal Giornalista e Tech Blogger Marco Lorusso, il professor Giambattista Gruosso, Responsabile Scientifico dell’Area Tecnica del MADE, nonché professore Associato di Ingegneria Elettronica del Politecnico Di Milano, Alessandro Maggioni, Direttore Relazioni Istituzionali di ANIMA, la Federazione delle Associazioni Nazionali dell’Industria Meccanica Varia, Giacomo Coppi, Team Leader Digital Supply Chain and Manufacturing di SAP Italia, e Annamaria Croci, CIO di BLM Group.

Lo scenario

Clienti connessi, informati e sempre attivi richiedono prodotti estremamente individualizzati e configurabili, di alta qualità e disponibili in tempi più brevi.

“Per poter soddisfare una domanda così esigente, la flessibilità è un fattore chiave, un elemento indispensabile per ridurre il go-to-market“, rileva il professor Gruosso. E per essere flessibili bisogna avere “un processo senza silos organizzativi dal design al planning, dal planning al manufacturing, dal manufacturing al deliver, dal deliver all’operate”.

Il processo, insomma, nasce dal design del prodotto/servizio stesso. “Una supply chain resiliente e sostenibile parte proprio dal design del prodotto/servizio perché richiede flessibilità di approvvigionamento, gestione dei materiali, utilizzo delle risorse per il successivo passaggio in produzione, ecc.”, commenta Coppi.

Senza dimenticare l’imperativo categorico della compliance alle normative e la necessità di attivare processi collaborativi con tutti gli stakeholder.

“L’evoluzione della tecnologia spinge le aziende industriali a cambiare non solo il modo di produrre, ma anche il modo di concepire e disegnare i propri prodotti e servizi”, commenta l’ing. Croci. “BLM Group, realtà industriale italiana, ha intrapreso un percorso di innovazione introducendo in azienda soluzioni e tecnologie all’avanguardia connesse e integrate, con l’obiettivo di affrontare un mercato globale dinamico con idee e prodotti sempre più innovativi”.

L’appuntamento

Il Digital Dialogue “La migliore Supply Chain nasce dal Design Intelligente” si terrà il 29 aprile alle ore 11:00 ed è il primo di una serie di 5 workshop digitali tematici e webinar tecnici di approfondimento per le diverse aree aziendali coinvolte nei processi di sviluppo, pianificazione, produzione, manutenzione e logistica. Il ciclo andrà avanti fino a ottobre 2021.

L’iniziativa #MADEpossible, organizzata da MADE – Competence Center Industria 4.0 – e da SAP, in collaborazione con alcuni Partner SAP, affronterà i temi che stanno a cuore a imprenditori, responsabili R&D e operation, direttori di produzione e professionisti del settore.

Sarà l’occasione per invitare aziende, mondo accademico e associazioni di categoria a confrontarsi sulle direzioni da intraprendere nel percorso di digitalizzazione sostenibile della fabbrica e della catena logistica.

Attraverso dimostrazioni verticali verranno inoltre mostrati, con l’aiuto degli esperti del competence center MADE e degli esperti di SAP, demo, showcase e simulazioni di processi specifici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Contenuto sponsorizzato

I contenuti sponsorizzati rappresentano uno dei metodi più efficaci per promuovere sui siti editoriali il proprio brand e le caratteristiche dei prodotti/servizi offerti. Per conoscere costi e condizioni, visita la nostra pagina dedicata www.innovationpost.it/advertising o contattaci all'indirizzo advertising@innovationpost.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.