Venture Capital lancia un programma di accelerazione in cybertech e Intelligenza Artificiale: oltre 5 milioni di euro a sostegno di startup innovative

Sostenere startup innovative che operano in ambito cybertech e Intelligenza Artificiale: è questo lo scopo di CyberXcelerator, il programma di accelerazione triennale di CDP Venture Capital che partirà in autunno a Cosenza.

Il programma mette a disposizione oltre 5 milioni di euro destinati a 30 startup italiane e internazionali, di cui 2,5 milioni di euro stanziati dal Fondo Acceleratori di CDP Venture Capital e Startup Wise Guys (fra gli acceleratori più attivi in Europa), destinati alla fase di accelerazione. A questi si aggiungono 2 milioni di euro per i successivi follow-on e 600mila euro messi a disposizione dai partner industriali del progetto.

CyberXcelerator sarà gestito congiuntamente da CDP Venture Capital e Startup Wise Guys, in collaborazione on l’Università della Calabria (attraverso il suo incubatore TechNest) e alcuni partner industriali, tra cui Leonardo, Italgas (in qualità di corporates partner) e NTT Data, che svolgerà il ruolo di partner tecnologico dell’Acceleratore.

Leonardo sarà coinvolto nella fase “early stage” del progetto, vale a dire le fasi di selezione, accelerazione e investimento delle startup selezionate, individuando le tematiche tecnologiche di interesse per costruire una filiera nazionale in grado di supportare l’autonomia tecnologica del Paese.

Le startup interessate avranno la possibilità di candidarsi alla fase di selezione partire dal 17 giugno, attraverso il sito dedicato. Il programma, della durata complessiva di 22 settimane,  sarà localizzato negli uffici di NTT Data a Cosenza, terzo polo di ricerca nel mondo in cybersecurity (dopo quello di Tokyo in Giappone e di Palo Alto in California) e nelle facilities messe a disposizione dall’Università della Calabria, insieme al suo incubatore TechNest.

Le 30 startup selezionate saranno seguite nel percorso di accelerazione da 250 mentor del network di Startup Wise Guys, provenienti da vari Paesi.

Il lancio di CyberXcelerator rientra nella strategia della Rete Nazionale Acceleratori di CDP che si sviluppa nei principali distretti tecnologici del territorio italiano, per sostenere lo sviluppo delle competenze e delle imprenditorialità nel settore dell’innovazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Michelle Crisantemi

Giornalista bilingue laureata presso la Kingston University di Londra. Da sempre appassionata di politica internazionale, ho vissuto, lavorato e studiato in Spagna, Regno Unito e Belgio, dove ho avuto diverse esperienze nella gestione di redazioni multimediali e nella correzione di contenuti per il Web. Nel 2018 ho lavorato come addetta stampa presso il Parlamento europeo, occupandomi di diritti umani e affari esteri. Rientrata in Italia nel 2019, ora scrivo prevalentemente di tecnologia e innovazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.