Nokia e Kyndryl annunciano un’alleanza per lo sviluppo di reti industriali private LTE e 5G ed edge computing

Kyndryl, la compagnia spinoff nata dalla separazione del business Managed Infrastructure Services di IBM, e Nokia annunciano un’alleanza globale di rete e di edge computing, volta ad aiutare le aziende clienti ad accelerare il percorso di  trasformazione digitale, con una rete industriale wireless LTE e 5G privata, affidabile e sicura.

La partnership si basa su un progetto di connettività wireless privata di successo, che ha prodotto una soluzione innovativa che combina la piattaforma applicativa Nokia Digital Automation Cloud (DAC) con i servizi di consulenza, progettazione, implementazione e gestione di Kyndryl.

La soluzione è progettata per supportare il passaggio all’Industria 4.0, che sta trasformando il modo in cui le aziende producono e distribuiscono i loro prodotti, grazie all’interazione con IoT, cloud computing, Intelligenza Artificiale (AI) e altri progressi ai loro ambienti e operazioni.

La collaborazione ha già portato all’implementazione di reti LTE e 5G private e a diverse applicazioni di proof-of-concept (PoC) per l’azienda Dow Inc., per supportare la sicurezza dei lavoratori e la collaborazione, la tracciabilità delle risorse e altre capacità abilitate dall’Industria 4.0, utilizzando un modello che prevede di espandere e distribuire nei suoi siti in tutto il mondo.

“Mentre le imprese in ogni settore stanno cercando nuovi modi per trasformare digitalmente le loro operazioni, 5G e edge computing stanno crescendo in modo da poter sfruttare la promessa di queste tecnologie emergenti”, commenta Paul Savill, Global Practice Leader of Network and Edge computing per Kyndryl.

“Collaborando con Nokia, stiamo facendo un altro passo avanti nell’aiutare i nostri clienti a sbloccare la potenza di LTE e 5G attraverso un ambiente sicuro e privato che li aiuta a fornire soluzioni edge di livello enterprise su misura che guidano un nuovo valore per i loro profitti e le esperienze dei clienti next gen”, aggiunge.

Collaborando per fornire soluzioni su standard LTE e 5G, Kyndryl e Nokia stanno sfruttando quelle opportunità del mercato che già utilizzano il forte ecosistema industriale disponibile ora con LTE, mentre aprono la strada a significativi miglioramenti 5G nelle future versioni 3GPP, con le attuali soluzioni wireless private Nokia DAC 5G stand alone-ready.

“Combinando l’esperienza di Kyndryl nei servizi di livello mondiale e la sua portata globale con le soluzioni wireless private e di industrial edge computing di Nokia, leader nel settore, consentiremo a un numero ancora maggiore di organizzazioni di trasformare le loro operazioni, accelerare il loro percorso di digitalizzazione e raccogliere i benefici dell’Industria 4.0″, commenta Chris Johnson, capo del Global Enterprise Business di Nokia.

Nokia DAC è una piattaforma di servizi di digitalizzazione caratterizzata da una connettività wireless a livello industriale privata e ad alte prestazioni e dall’edge computing, che rafforza l’impronta globale dell’azienda, l’esperienza nel settore e le soluzioni end-to-end per i clienti, dall’ideazione all’implementazione e alla gestione.

Kyndryl e Nokia hanno anche in programma di esplorare e sviluppare nuove soluzioni e servizi integrati per le tecnologie software Edge Cloud, IP networking, Optics, Fixed Access, 4G e 5G Core e Network Operations, che possono affrontare la crescente domanda di reti wireless di livello industriale mission-critical e per capitalizzare i benefici trasformazionali della digitalizzazione e dell’automazione.

Le industrie ad alta intensità di risorse stanno adottando sistemi intelligenti e autonomi alimentati da dati e apprendimento automatico per migliorare l’agilità, la produttività e l’efficienza.

In particolare, la connettività wireless privata è un fattore chiave per aggiungere nuove fonti di dati e livelli di analisi, per la gestione dei processi in tempo reale e per facilitare l’automazione, la robotica, l’AI e i casi d’uso della realtà aumentata e virtuale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Michelle Crisantemi

Giornalista bilingue laureata presso la Kingston University di Londra. Da sempre appassionata di politica internazionale, ho vissuto, lavorato e studiato in Spagna, Regno Unito e Belgio, dove ho avuto diverse esperienze nella gestione di redazioni multimediali e nella correzione di contenuti per il Web. Nel 2018 ho lavorato come addetta stampa presso il Parlamento europeo, occupandomi di diritti umani e affari esteri. Rientrata in Italia nel 2019, ora scrivo prevalentemente di tecnologia e innovazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.