Mitsubishi Electric aprirà un nuovo stabilimento per la produzione di sistemi di controllo industriale

Mitsubishi Electric ha acquistato un terreno di 42.000 metri quadrati a Owariasahi, città della Prefettura giapponese di Aichi, per realizzare un nuovo stabilimento che, a partire da aprile 2025, produrrà sistemi di controllo per l’automazione industriale.

Secondo le previsioni degli analisti, la domanda di prodotti dedicati all’automazione industriale per il settore manifatturiero è destinata ad aumentare nel medio-lungo termine, soprattutto nei comparti digitali (semiconduttori, componenti elettronici e data center) e in tutte le aree legate alla decarbonizzazione, come ad esempio le batterie agli ioni di litio.

Per farsi trovare pronta, Mitsubishi Electric investirà circa 13 miliardi di yen (circa 95 milioni di euro) in un nuovo stabilimento produttivo a Owariasahi, nei pressi di Nagoya, dove ha già sede il principale impianto di produzione FA dell’azienda, Nagoya Works.

Lo stabilimento impiegherà diverse tecnologie avanzate, tra cui la connessione 5G, per consentire a macchinari, persone e veicoli a guida automatizzata (AGV) di comunicare simultaneamente durante lo svolgimento delle loro funzioni.

L’acquisizione di dati in tempo reale e ad alta velocità in tutta la struttura, inoltre, fornirà set di dati completi su tutti gli aspetti del ciclo di produzione, che verranno analizzati tramite tecnologie supportate da Intelligenza Artificiale per garantire un ambiente di lavoro sicuro e flessibile al tempo stesso.

L’edificio, progettato con criteri antisismici, occuperà una superficie totale di 33.600 metri quadrati dislocata su tre piani e integrerà anche e-F@ctory, la soluzione di fabbrica digitale di Mitsubishi Electric.

Questo concept influirà notevolmente sui sistemi per la gestione dell’engineering e della supply chain, combinando tecnologie informatiche (IT) e operative (OT) con il know-how acquisito per creare un ambiente di automazione integrato, in grado di ridurre i costi per tutte le fasi del processo, dalla progettazione fino alla produzione e alla manutenzione.

e-F@ctory contribuirà anche ad accelerare e migliorare continuamente la produttività e la qualità, comportando vantaggi decisivi per le aziende manifatturiere, tra cui tempi di consegna più brevi, una maggiore qualità ed efficienza e tutta la flessibilità necessaria ad assecondare la fluttuazione della domanda. Il nuovo stabilimento, inoltre, farà ricorso ai processi di produzione automatizzati, sfruttando appieno gli AGV per una logistica più efficiente e le tecnologie digital twin per sincronizzare la produzione digitale con quella reale.

L’impianto raggiungerà la carbon neutrality adottando misure specifiche per la riduzione della CO2, integrando un sistema di monitoraggio dell’energia basato su e-F@ctory e l’installazione di luci a Led, impianti fotovoltaici e biotopi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Innovation Post

Innovation Post è un portale di informazione e approfondimento dedicato alle politiche e alle tecnologie per l'innovazione nel settore manifatturiero. Il portale è nato alla fine di settembre 2016 e si è affermato come riferimento d’elezione per chi vuole informarsi su industria 4.0, automazione, meccatronica, Industrial IT, Cyber security industriale, ricerca e formazione, domotica e building automation. Innovation Post è una testata del Network Digital360 diretta da Franco Canna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.