Il robot diventa aiutante dell’artista: ecco la prima automobile al mondo aerografata da un braccio robotico

Il robot IRB 5500 di ABB è il protagonista di una nuova escursione della robotica in ambiti non tradizionali: è sua infatti la firma operativa sulla prima automobile al mondo aerografata da un braccio robotico.

Per realizzare il primo esemplare al mondo di auto aerografata da un robot ABB Robotics ha collaborato con due artisti: Advait Kolarkar, bimbo prodigio indiano di soli otto anni, e Illusorr, collettivo di design digitale con sede a Dubai.

La tecnologia PixelPaint di ABB, senza alcun intervento umano, ha riprodotto perfettamente le immagini vorticose monocromatiche di Advait e i motivi geometrici tricromatici di Illusorr.

30 minuti per realizzare opere d’arte con PixelPaint

Grazie alla testa di stampa con mille ugelli, i robot per verniciature IRB 5500 di ABB son riusciti a realizzare le complesse opere d’arte in meno di 30 minuti. La tecnologia PixelPaint vanta livelli di precisione e velocità senza precedenti, consentendo di ottenere dettagli intricati ed elaborati che sarebbero impossibili da realizzare manualmente, come si vede in questo filmato.

La rivoluzionaria tecnologia PixelPaint di ABB reinventa il processo di applicazione della vernice e risponde alla crescente richiesta di personalizzazione sostenibile da parte dell’industria automobilistica, soprattutto per la livrea degli autoveicoli. Dipingere le auto con colori elaborati è da sempre un processo laborioso e costoso, che richiede numerosi passaggi di mascheratura, mentre la tecnologia di ABB consente di riprodurre qualsiasi motivo con qualsiasi colorazione, in modo dettagliato e accurato.

Grazie all’elevata precisione, la vernice può essere applicata velocemente con un unico passaggio. Questa svolta nell’automazione del processo di verniciatura apre le porte alla creazione di decorazioni speciali e personalizzate nel mercato automobilistico.

Una tecnologia sostenibile

La tecnologia PixelPaint migliora anche la sostenibilità in produzione, eliminando l’uso di materiali per mascherare la carrozzeria e sistemi di aspirazione aggiuntivi, con una conseguente riduzione delle emissioni e dei consumi di acqua ed energia. Guidata dal software RobotStudio di ABB, la testa di verniciatura si muove molto vicino alla scocca del veicolo per garantire che il 100% della vernice venga applicato sulla carrozzeria, senza dispersioni nebulizzate. Diversi colori vengono così applicati velocemente ed è sufficiente un solo passaggio dell’auto nel reparto di verniciatura. Questo sistema consente alle case automobilistiche di dimezzare i tempi di produzione e ridurre i costi del 60 percento.

Per realizzare l’auto decorata, ABB ha recuperato un SUV Volkswagen danneggiato nelle catastrofiche inondazioni che colpirono la Germania nell’estate del 2021, a ribadire l’impegno dell’azienda alla sostenibilità su tutti i fronti.

“La tecnologia PixelPaint di ABB non è una semplice evoluzione, ma una vera e propria rivoluzione”, ha dichiarato in una nota Sami Atiya, Presidente della business area Robotics & Discrete Automation di ABB. “È un esempio scintillante di come l’automazione robotica e il nostro software RobotStudio possano non solo aprire la strada a una manifattura più sostenibile, ma anche riprodurre perfettamente sofisticate opere d’arte che celebrano l’originalità e la bellezza dello spirito umano. In un momento in cui i consumatori chiedono prodotti più personalizzati, PixelPaint cambia le regole del gioco consentendo di riprodurre qualsiasi disegno in modo sia sostenibile sia economico”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Daniela Garbillo

Giornalista pubblicista con 30 anni di esperienza di redazione, coordinamento e direzione maturata presso case editrici, gruppi e associazioni in diversi settori, dalle tecnologie innovative alle energie rinnovabili, dall'occhialeria al beauty, all'architettura. All'attivo anche importanti esperienze in comunicazione, organizzazione di eventi e marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.