I nuovi TopTherm chiller VX25, testa fredda e ingombro ridotto

Il raffreddamento dei liquidi è uno dei prerequisiti fondamentali per il buon funzionamento di molti processi produttivi industriali. Le macchine utensili, in particolare, devono avere un controllo accurato della temperatura per consentire una lavorazione precisa dei pezzi metallici.

I nuovi TopTherm chiller Rittal, in un armadio VX25, combinano queste caratteristiche con un ingombro estremamente ridotto. Adatti a essere integrati in modo compatto e flessibile a batterie di armadi VX25, occupano il 34% in meno di superficie. La nuova tecnologia dei ventilatori, l’ottimizzazione del software e uno scambiatore di calore migliorato riducono la “carbon footprint” fino al 35%. Grazie alla tecnologia a microcanali, si ottiene l’intera potenza frigorifera utilizzando il 55% di refrigerante in meno.

Più precisione, elevata disponibilità

I nuovi chiller sono disponibili in quattro classi di potenza da 8 a 20 kW. Il controllo della temperatura con un’isteresi standard di ± 1° K assicura un’elevata precisione di lavorazione. Le funzioni di sicurezza, come le valvole di scarico della pressione, i sensori di flusso, il monitoraggio del livello di riempimento e il controllo del verso di rotazione, garantiscono un’elevata affidabilità della macchina.

Inoltre, i chiller VX25 sono dotati di una porta Ethernet integrata (monitoraggio remoto), per una configurazione, una parametrizzazione e una registrazione della temperatura rapide e di facile utilizzo. L’integrazione con un sistema di controllo di livello superiore (MIS/PLC) assicura la massima affidabilità del processo. La configurazione e la messa in servizio sono realizzate in modo veloce, comodo e senza la necessità di particolari conoscenze di programmazione tramite un web server integrato. I nuovi chiller VX25 sono quindi pronti per Industria 4.0.

Grazie alle caratteristiche chiave già integrate nell’unità standard, i TopTherm chiller VX25, possono essere considerati idonei per molte applicazioni senza ulteriori modifiche e quindi facilmente reperibili a magazzino. Il design a doppia frequenza (alimentazione a 50/60 Hz) rende le unità ideali per l’uso internazionale.

Efficienza dalla progettazione al funzionamento

Rittal offre numerosi strumenti software per supportare una pianificazione efficace del progetto in ogni fase e durante l’intera catena di processo dall’ingegnerizzazione all’approvvigionamento e alla produzione, fino alla gestione e alla connessione IT.

I tool disponibili offrono disegni dei prodotti 3D di alta qualità (Cadenas), piattaforme online per la configurazione di chiller, armadi e soluzioni basate su cloud per la documentazione elettrica. Grazie a un archivio digitale per i piani di cablaggio (Rittal ePocket), gli operatori hanno accesso immediato a tutte le informazioni di base, come i disegni dei circuiti elettrici, gli schemi idraulici (P+ID) e le macro Eplan predefinite e possono anche caricare ulteriori dati e documenti relativi al singolo progetto. Questo accelera i processi e aumenta la produttività.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Innovation Post

Innovation Post è un portale di informazione e approfondimento dedicato alle politiche e alle tecnologie per l'innovazione nel settore manifatturiero. Il portale è nato alla fine di settembre 2016 e si è affermato come riferimento d’elezione per chi vuole informarsi su industria 4.0, automazione, meccatronica, Industrial IT, Cyber security industriale, ricerca e formazione, domotica e building automation. Innovation Post è una testata del Network Digital360 diretta da Franco Canna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.