Il manifatturiero italiano dopo la crisi: a trainare la ripresa saranno Meccanica, Elettrotecnica e Automotive

L’analisi di Prometeia-Intesa San Paolo prevede una ripresa dell’economia italiana nel 2021-22, se il nostro paese reggerà alla seconda ondata del coronavirus e grazie solo alle misure di sostegno messe in campo da governo e UE. Le maggiori opportunità per Meccanica, Elettrotecnica e Autoveicoli e moto, grazie alla svolta “green”. A rischio, invece, le PMI.

Continua a leggere

Cresce il carico fiscale sulle imprese, ma la vera tassa è la burocrazia

Il carico fiscale sulle imprese è cresciuto, nel 2019 e nel 2020, e risulta inferiore ai livelli record degli anni dal 2006 al 2017 solo per gli sgravi contributivi introdotti in modo temporaneo per i lavoratori neoassunti. In totale sono 88 le tasse e imposte a carico delle aziende. “La tassa più gravosa per le nostre imprese è la burocrazia, che vale il 4% del fatturato”, commenta Alvise Biffi, vice presidente di Confindustria per la piccola industria.

Continua a leggere

Impresa e lavoro al Sud, parla il ministro Provenzano: “Fiscalità di vantaggio fino al 2029”

Il ministro per il Sud e per la coesione territoriale Giuseppe Provenzano commenta il provvedimento che taglia del 30% il costo del lavoratore per nuovi assunti e per lavoratori già in servizio. “È necessario per agevolare la ripresa e per la tenuta dell’occupazione. Vogliamo che le imprese che hanno delocalizzato tornino”. Allo studio la proroga della misura (con décalage) fino al 2029

Continua a leggere

Busetto (Anie): “L’Italia riparta da industria, innovazione e digitalizzazione”

Spingere sulla digitalizzazione delle imprese per superare la crisi dovuta alla pandemia: questa la ricetta di Giuliano Busetto, presidente della Federazione ANIE, presentata all’assemblea annuale delle aziende elettrotecniche ed elettroniche aderenti a Confindustria. “Per la ripresa – ha detto Busetto – occorre riportare al centro dell’attenzione Industria, Casa 4.0, energia e trasporti”.

Continua a leggere