Recovery Plan, tutti i dettagli della missione dedicata a digitalizzazione, innovazione e competitività

Al tema “Innovazione, competitività, digitalizzazione 4.0 e internazionalizzazione” è dedicato un ampio capitolo del Recovery Plan italiano, con 8 macroprogetti e una spesa prevista di 32,44 miliardi di euro. In questo articolo vi proponiamo le schede che contengono tutti i numeri, le tipologie di investimento, le milestone e i target dei progetti dedicati a: Transizione 4.0, Patent Box, Agricoltura digitale, Editoria 5.0, Innovazione e tecnologia dei microprocessori, banda ultralarga e 5G, Space economy e Internazionalizzazione.

Continua a leggere

Le “considerazioni” di Renzi sul Recovery Plan, il piano Ciao 2030 e la Bottega 4.0

ItaliaViva, il movimento guidato da Matteo Renzi, ha indirizzato al ministro dell’Economia Roberto Gualtieri un documento che riassume in 62 considerazioni tutto quello che non va – e che può essere migliorato – dell’attuale bozza del Recovery plan italiano. Critiche a tutto campo anche sul versante innovazione, dalla banda ultralarga a Industria 4.0. I quattro pilastri del progetto Ciao 2030.

Continua a leggere

Recovery Plan, le “osservazioni” del PD sul capitolo digitalizzazione e innovazione

Dopo il lancio del progetto “Ciao 2030” fatto ieri da Matteo Renzi per Italia Viva, in quella che pare a tutti gli effetti la vigilia di una crisi politica, anche il Partito Democratico presenta un suo documento contenente “Osservazioni” sul Recovery Plan. In questo articolo vi presentiamo e analizziamo il capitolo dedicato a Digitalizzazione e Innovazione.

Continua a leggere

Legge di bilancio, la Camera approva: il testo del Piano Transizione 4.0 non cambierà

Dopo aver ottenuto la fiducia alla Camera, la legge di Bilancio 2021 ha passato anche il vaglio del voto al Senato, è stata promulgata dal Presidente della Repubblica e pubblicata come legge 178 del 30/12/2020 in Gazzetta Ufficiale. In questo articolo vi proponiamo quindi la versione finale del testo dei commi 1051 – 1067 dell’articolo 1 che introducono il nuovo Piano Transizione 4.0.

Continua a leggere

Torna a crescere la fiducia di consumatori e imprese, soprattutto nel settore dei beni strumentali

Dopo il netto peggioramento registrato lo scorso mese, gli ultimi dati rilevati dall’Istat segnalano una ripresa degli indici che misurano il clima di fiducia di imprese e consumatori. Per quanto riguarda l’industria manifatturiera tutte le componenti sono in miglioramento, ma a crescere particolarmente è il clima di fiducia relativo ai beni strumentali.

Continua a leggere

Ricerca per Industria 4.0, in legge di bilancio 5 milioni per il Consorzio universitario per la ricerca socioeconomica e per l’ambiente

L’emendamento D’Attis dispone che venga incrementato di ulteriori 5 milioni per l’anno 2021 il Fondo per il finanziamento ordinario dell’Università. L’importo stanziato sarà destinato dal Ministro dell’università e della ricerca al Consorzio universitario per la ricerca socioeconomica e per l’ambiente (Cursa) per realizzare processi di digitalizzazione delle imprese secondo le linee guida del Programma industria 4.0.

Continua a leggere

Transizione 4.0, ecco come potrebbe cambiare in extremis il testo del piano

Nel maxiemendamento che sarà presentato a breve dal Governo alla Camera potrebbero arrivare alcuni correttivi all’articolo 185 che modificano in parte il nuovo impianto del piano Transizione 4.0. I correttivi riguardano in particolare la maggiorazione per lo smart working che verrebbe annullata per l’hardware e maggiorata per il software, e una più chiara disciplina dell’avvio anticipato delle nuove maggiorazioni al 16 novembre 2020.

Continua a leggere
Foto: Ruggiero Scardigno

Macchine utensili, il fatturato 2020 torna ai livelli del 2014, ma c’è aria di ripresa

Il valore della produzione 2020 del settore macchine utensili, robot e automazione si fermerà sotto quota 5 miliardi, registrando un calo del 23,7% rispetto al 2019. I numeri del secondo semestre, tuttavia, lasciano ben sperare per una ripresa immediata nel 2021. Positivo il giudizio dei costruttori sulla revisione degli incentivi per la Transizione 4.0, ma restano alcuni punti critici, come la durata solo biennale del nuovo piano.

Continua a leggere