A gennaio l’industria ha ritrovato la spinta (grazie all’Energia)

A gennaio 2019 l’indice destagionalizzato della produzione industriale è cresciuto dell’1,7% rispetto a dicembre. L’indice mostra aumenti congiunturali diffusi in tutti i comparti; aumenta in misura marcata l’energia (+6,4%) mentre, con una dinamica meno accentuata, crescono anche i beni di consumo (+2,4%), i beni intermedi (+1,0%) e i beni strumentali (+0,3%). Si tratta della prima variazione congiunturale positiva dopo quattro mesi di cali.

Continua a leggere

Ecco il Fondo Nazionale Innovazione: un miliardo per trasformare l’Italia in una Smart Nation

L’Italia pronta a diventare una Smart Nation: da Torino il vicepremier Luigi Di Maio lancia il Fondo Nazionale Innovazione. Fondi per un miliardo di euro per far crescere le startup innovative. Cabina di regia del Fondo Nazionale Innovazione, che si configura come un “fondo dei fondi”, sarà la Cassa Depositi e Prestiti che, acquisendo il 70% di Invitalia Ventures Sgr inizia una fase di razionalizzazione e centralizzazione.

Continua a leggere

Sanità 4.0, iperammortamento anche per le apparecchiature medicali: ecco quali sono (e come fare)

Una nuova circolare ministeriale chiarisce che le apparecchiature per la diagnostica per immagini, le apparecchiature per la radioterapia e la radiochirurgia, i robot, i sistemi automatizzati da laboratorio e i software per la gestione della cartella clinica elettronica sono agevolabili secondo le (nuove) regole dell’iperammortamento. 

Continua a leggere
Marco Bentivogli

Bentivogli: “L’innovazione logora chi non la fa”

Secondo Bentivogli, segretario generale della Fim-Cisl, bisogna superare il dualismo tra aziende innovative e arretrate e anticipare il cambiamento perché “chi resta indietro perde”. Fondamentale investire in tecnologia e formazione. A marzo uscirà il suo nuovo libro “Contrordine compagni” che ha come sottotitolo: “Manuale di resistenza alla tecnofobia, per la riscossa del lavoro e dell’Italia”.

Continua a leggere

Beni strumentali, 2018 ancora in crescita. Salmoiraghi: “Misure per limitare la frenata”

Il comparto dei beni strumentali chiude il 2018 con numeri da record, sfiorando i 50 miliardi. Ma la frenata è già in atto. Tra le cause, dice il presidente di Federmacchine Salmoiraghi, la poca chiarezza di indirizzo della politica industriale. Servono misure capaci di stimolare le imprese a investire in nuove tecnologie e formazione.

Continua a leggere

Francia e Germania lanciano l’allarme: “Serve una vera politica industriale europea”

Con toni a tratti apocalittici il Manifesto per una nuova politica industriale europea siglato ieri da Francia e Germania chiede che l’Europa unisca le sue forze e sia più unita a difesa di una manifattura che rischia di scomparire: occorre rivedere le politiche antitrust e offrire maggiore supporto all’innovazione.

Continua a leggere

Perché, da sola, l’innovazione digitale non basta a far crescere la produttività

La Digital transformation è uno strumento potente per migliorare efficienza e produttività delle aziende. Ma l’innovazione digitale, da sola, non basta. Un interessante report dell’OCSE spiega il percorso e le tappe da seguire, evidenziando il ruolo fondamentale di policy governative inclusive.

Continua a leggere

Le medie imprese manifatturiere crescono e credono nell’Industria 4.0

Le medie imprese rappresentano oggi il 20% del comparto manifatturiero italiano. Oltre la metà di queste aziende sta investendo nelle tecnologie alla base di Industria 4.0. Il rapporto Unioncamere-Mediobanca analizza l’evoluzione di questa classe di imprese nell’arco degli ultimi vent’anni.

Continua a leggere
Lingotto Torino

Il Competence Center piemontese pronto a partire

Sede a Lingotto e Mirafiori e una forte vocazione industriale. Ecco quali saranno i temi, la struttura e le risorse del Competence Center del Piemonte, che sarà pienamente operativo entro l’anno e potrà sfruttare un finanziamento complessivo di 10,5 milioni. L’intervista al professor Paolo Fino.

Continua a leggere

Formazione continua, l’OCSE bacchetta l’Italia: se ne fa poca (e male)

Per stare al passo con le trasformazioni del mondo del lavoro servono percorsi di formazione continua in grado di offrire ai lavoratori le giuste competenze. Invece nell’area OCSE – e ancor più in Italia – si fa poca formazione e se ne fa ancor meno proprio per quei soggetti che sono maggiormente esposti al rischio.

Continua a leggere

Boom dell’agroalimentare 4.0: in Italia il mercato cresce (+270%) e vale 400 milioni di euro

Dall’agricoltura di precisione all’internet of farming: l’AgriFood si dimostra molto attento all’innovazione digitale, che entra nella filiera con soluzioni che aumentano la competitività e migliorano qualità e tracciabilità del Made in Italy alimentare.

Continua a leggere

Pin It on Pinterest