Ripresa in salita, due scenari nelle previsioni dell’Ocse: Pil 2020 in calo dall’11% al 14%

Le previsioni dell’Economic Outlook 2020 dell’Ocse lavorano su un doppio scenario, tenendo conto delle conseguenze sull’economia anche di una eventuale seconda ondata di epidemia. Per l’Italia se non ci sarà una nuova epidemia il PIL dovrebbe diminuire dell’11,3% quest’anno, con un recupero del 7,7% nel 2021. Tuttavia, se il virus tornerà a minacciare la nostra quotidianità, il PIL dovrebbe diminuire del 14% nel 2020 per poi recuperare del 5,3%.

Continua a leggere