Una panoramica dei principali incentivi statali ed europei per la trasformazione digitale

La trasformazione digitale richiede investimenti per dotarsi delle tecnologie abilitanti, per realizzare i necessari cambiamenti a livello di processi produttivi e organizzativi, per formare le persone, per costruire ex-novo o adattare gli ecosistemi di business nei quali le aziende operano. Per questo l’Unione Europea e l’Italia hanno messo a punto diversi strumenti volti a incentivare questi investimenti. Ecco quali sono.

Continua a leggere

Patuanelli: “Useremo le risorse per una crescita sostenibile e inclusiva. Per Transizione 4.0 sul piatto 25 miliardi”

Davanti alla decima commissione del Senato il ministro dello sviluppo economico Stefano Patuanelli traccia le linee di politica industriale dell’Italia per i prossimi anni. Su Industria 4.0, considerata una priorità, dice che ci vorranno 25 miliardi e che si lavorerà sia con i fondi in arrivo dal Recovery Plan sia con altre risorse

Continua a leggere

Digitalizzazione, innovazione e competitività del sistema produttivo: le linee guida del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

I ministeri sono alacremente al lavoro per preparare le proposte di progetti di investimento da inserire nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza italiano, per i quali chiederemo all’Europa i 209 miliardi del Recovery Fund. Ma non ci sarà spazio per tutti: il Governo farà una scelta in base a una serie di criteri che sono finalmente noti e che vi riportiamo, insieme con gli ambiti di azione principali, in questo articolo.

Continua a leggere

Recovery Fund e bilancio europeo, c’è l’accordo: l’Italia ci guadagna, ricerca e digitale ci rimettono

I 27 Paesi dell’Unione hanno trovato l’accordo sul Recovery Fund. Per l’Italia aumentano le somme che sarà possibile chiedere in prestito. Il negoziato in sede di Consiglio Europeo ha portato anche al varo del budget UE per il periodo 2021-2027. L’ammontare complessivo del budget è pari a 1.074 miliardi di euro, meno di quanto originariamente previsto. A perdere risorse saranno anche Horizon Europe e il Digital Europe Programme.

Continua a leggere

Infrastrutture, fisco e incentivi per gli investimenti privati: ecco le riforme previste dal PNR

Nel Programma Nazionale di Riforma (PNR), che è il primo passo verso la definizione operativa del Recovery Plan, il Governo indica a grandi linee come spenderemo i 172 miliardi di fondi che riceveremo dall’Europa per rinforzare le infrastrutture del paese, stimolare gli investimenti del settore privato (compresa Industria 4.0) e aiutare i settori strategici come auto e acciaio. In arrivo anche un’importante riforma del fisco.

Continua a leggere