Il Rapporto Annuale 2020 dell’Istat evidenzia le fragilità delle imprese: pochi scambi e crisi di liquidità

Il Rapporto Annuale 2020 dell’Istat fotografa un quadro economico e sociale “eccezionalmente complesso e incerto”. Al crollo del Pil del primo trimestre di quest’anno (-5,3%) si aggiungono segnali più recenti: inflazione negativa, calo degli occupati, mancata diminuzione della forza lavoro e caduta del tasso di attività. Dall’analisi degli effetti dell’emergenza da Covid-19 sulle imprese emerge un quadro con “fattori di fragilità molto diffusi”: il reperimento della liquidità è la questione cruciale per le aziende. 

Continua a leggere