La disponibilità di sensori in grado di leggere e trasferire i dati sulle variabili di processo è la base tecnologica indispensabile per qualsiasi attività di automazione e gestione dei processi produttivi. Ma quando gli strumenti iniziano a disporre di trasmettitori in grado di comunicare con i sistemi di controllo parlando la stessa “lingua” utilizzata da tutta l’infrastruttura di rete siamo davanti a un livello di integrazione che consente davvero di fare un enorme passo avanti nella direzione dello smart metering.

Con questo obiettivo Emerson Automation Solutions ha aggiunto la connessione Ethernet nativa al trasmettitore modello 5700 Micro Motion per la misura di portata, migliorando connettività e funzionalità dello strumento e facilitando l’accesso alle informazioni di misura.

L’aggiornamento all’Ethernet nativo include due porte Ethernet ridondanti, integrate direttamente nel dispositivo senza necessità di adattatori o convertitori aggiuntivi. L’architettura a due porte indica che è possibile installare più di un dispositivo, con una varietà di configurazioni, riducendo al minimo la necessità di cavi ed interruttori per un risparmio in termini di spazio e costi.

Inoltre, il trasmettitore incorpora un canale I/O configurabile che può essere utilizzato come ingresso discreto o impostato su mA, frequenza o uscita digitale. Ciò consente grandi possibilità applicative con una minima attrezzatura. Ad esempio, l’ingresso digitale può essere usato per azzerare il totalizzatore, l’uscita discreta, assieme al software di controllo batch integrato, può controllare una valvola, l’uscita in frequenza consente un collegamento rapido con le applicazioni, o l’uscita mA può essere utilizzata per collegarsi ai sistemi di controllo esistenti o legacy.

L’aggiornamento all’Ethernet è disponibile con diversi tipi di protocollo tra cui EtherNet/IP, Modbus TCP e Profinet.

Per accelerare l’integrazione ed il collegamento con i sistemi Ethernet/IP, il trasmettitore contiene un file EDS (Electronic Data Sheet) che consente un accesso rapido alle informazioni sullo strumento con poca o nessuna configurazione manuale. Ciò consente anche di generare un AOP automatico (Add-on Profile) per un’integrazione del sistema rapido ed efficace. Gruppi di ingresso pre-configurati consentono di selezionare le informazioni di interesse da una grande quantità di dati contenuti nel misuratore ad effetto Coriolis, senza appesantire la rete con traffico ulteriore.

Innovation Post

Innovation Post è un portale di informazione e approfondimento dedicato alle politiche e alle tecnologie per l'innovazione nel settore manifatturiero. Il portale è nato alla fine di settembre 2016 e in poche settimane si è già affermato come riferimento d’elezione per chi vuole informarsi su industria 4.0, automazione, meccatronica, Industrial IT, Cyber security industriale, ricerca e formazione, domotica e building automation. Innovation Post è un’idea di Franco Canna, che ne è direttore, e Armando Martin, entrambi giornalisti di lungo corso nel settore delle tecnologie per l’industria.

Innovation Post ha 485 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Innovation Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest