Ansys v18, la simulazione pervasiva al servizio dello smart manufacturing

La diciottesima release di Ansys amplia le potenzialità applicative di uno dei più noti software per la simulazione all’intero ciclo di vita del prodotto. Con questa nuova versione i tecnici potranno eseguire simulazioni sin dalle prime fasi del processo di sviluppo del prodotto, per arrivare poi alla creazione dei digital twin, i “gemelli” virtuali dei prodotti reali che aiutano e velocizzano la realizzazione di nuove applicazioni.

“Le tecnologie emergenti e le mutate aspettative dei clienti stanno favorendo una profonda trasformazione nel modo in cui i prodotti vengono fabbricati e immessi sul mercato. In tale contesto la simulazione ricopre un ruolo fondamentale poiché offre agli ingegneri gli strumenti necessari per innovare e trasformare i prodotti attraverso l’intero ciclo di vita”, ha dichiarato Ajei Gopal, Presidente e CEO di Ansys. “Grazie ad Ansys 18, i clienti possono utilizzare la simulazione già nella prima fase del processo di sviluppo per poter valutare rapidamente eventuali modifiche da apportare al progetto e – successivamente – per effettuare analisi in tempo reale dei dati operativi, offrendo alle aziende informazioni rivoluzionarie per favorire innovazione, efficienza operativa, qualità del prodotto, riduzione dei costi e time to market”.

La nuova interfaccia Ansys AIM è stata infatti pensata per automatizzare molte fasi della simulazione, consentendo anche ai progettisti e agli analisti meno esperti di accedere con semplicità e attraverso workflow guidati a tutto il processo di verifica del progetto. Il tutto senza compromessi sulla velocità e sulla affidabilità dei solutori multifisici.

La simulazione consente agli ingegneri di “immaginare” più opzioni, una tendenza che Ansys definisce simulazione “pervasiva”. L’aumentata facilità di utilizzo della simulazione Ansys consente ad un maggior numero di utenti di usufruirne già nelle prime fasi del processo di progettazione. Inoltre, la sua maggiore scalabilità permette di valutare rapidamente migliaia di scelte per una progettazione ottimale. Ansys 18 si integra anche con piattaforme di Internet of things per simulare i digital twin degli asset operativi.

L’esplorazione digitale

Le decisioni di progetto iniziali rappresentano la maggior parte dei costi di un prodotto. Grazie alle funzionalità di esplorazione digitali presenti in Ansys 18, gli utenti possono inizialmente testare centinaia di concept e valutare rapidamente le performance dei prodotti, ottimizzando la corrispondenza con le specifiche tecniche quali robustezza, potenza, calore, pressione, e molti altri. Attraverso questa esplorazione digitale, i progettisti e gli ingegneri saranno in grado di identificare le combinazioni ottimali, esplorando ed eliminando alternative di progetto non efficaci e risparmiando quindi tempo e denaro.


Le aziende leader stanno inoltre estendendo l’utilizzo della simulazione alle operation con la creazione dei digital twins, rappresentazioni virtuali di asset operativi individuali le cui performance e produttività possono essere migliorate attraverso la tecnologia di simulazione. I sensori sulla macchina trasmettono dati di funzionamento specifici, quali temperatura, vibrazioni, impatto e loading ai digital twin. Questo feedback continuo, supportato dalla simulazione numerica che viene eseguita in tempo reale, aiuta gli ingegneri ad ottimizzare il funzionamento di una macchina o di un sistema e consente di prevedere condizioni avverse molto prima che accadano, risparmiando moltissimo sui costi di produzione e ottimizzazione della manutenzione. Ansys 18 – in combinazione con applicazioni di partner quali GE Predix e PTC ThingWorx – consente agli utenti di creare i digital twins e applicare analisi predittive per ottimizzare le prestazioni e l’operatività del prodotto sul campo.

Innovation Post

Innovation Post è un portale di informazione e approfondimento dedicato alle politiche e alle tecnologie per l'innovazione nel settore manifatturiero. Il portale è nato alla fine di settembre 2016 e in poche settimane si è già affermato come riferimento d’elezione per chi vuole informarsi su industria 4.0, automazione, meccatronica, Industrial IT, Cyber security industriale, ricerca e formazione, domotica e building automation. Innovation Post è un’idea di Franco Canna, che ne è direttore, e Armando Martin, entrambi giornalisti di lungo corso nel settore delle tecnologie per l’industria.

Innovation Post ha 487 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Innovation Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest