La matematica si impara online con Math Result

“La matematica non sarà mai il mio mestiere”, cantava Antonello Venditti nel 1984 e siamo sicuri che tantissimi studenti, ancora oggi, sottoscriverebbero questa affermazione. Non a caso, secondo gli ultimi dati Miur disponibili (2013), uno studente italiano su tre alle superiori a fine anno ha un debito formativo proprio in matematica, che si traduce in 275 milioni di euro spesi ogni anno per ripetizioni.

L’Italia si posiziona a metà della classifica Ocse per quanto riguarda lo sviluppo delle competenze in matematica (490 punti secondo i dati Ocse-Pisa 2015), molto al di sotto non solo dei Paesi top – Singapore (564) o Giappone (532) – ma anche rispetto ad altri Paesi europei come Svizzera (521), Estonia (520), Olanda (512), Germania (506), ed è l’ultimo tra i “grandi” Paesi europei, se si esclude la Spagna.

La matematica, però, è una delle competenze chiave del XXI secolo, indispensabile in un mercato del lavoro sempre più orientato alle nuove frontiere del digitale, dall’automazione alla robotica, dai Big Data alla realtà aumentata. Per questo Pearson Italia, casa editrice attiva in ambito scolastico e universitario, ha sviluppato Math Result, un’innovativa piattaforma online e multimediale. Basata su una mappa di oltre 400 competenze matematiche – definite con Giorgio Bolondi, Professore di Didattica della matematica alla Libera Università di Bolzano, e un team di 20 docenti – e su un sofisticato software progettato con Luciano Margara, Professore di Informatica all’Università di Bologna, la piattaforma è già stata testata con successo in una prima versione demo da più di 300 studenti italiani.

Come funziona

Math Result segue passo passo i ragazzi nell’attività su cui si incardina l’apprendimento della matematica: lo svolgimento degli esercizi. Può essere utilizzata sia a scuola, su indicazione del docente, sia a casa per avere un vero e proprio supporto personalizzato durante gli esercizi e un valido sostituto rispetto a costose lezioni private.

Math Result aiuta lo studente ad apprendere secondo il suo stile personale. Punto chiave del progetto è che il sistema è in grado di individuare le singole lacune dello studente e di indicare il percorso personalizzato per colmarle e acquisire le relative competenze (es.“ saper calcolare il minimo comune multiplo tra diversi numeri”). Lo studente può inserire nella piattaforma qualunque esercizio assegnato dal docente a scuola, tratto da qualsiasi libro di testo, e provare a risolverlo in autonomia: a ogni passaggio Math Result verifica la correttezza, gli segnala quando fa un errore, lo aiuta ricordando la regola che deve applicare e fornisce esempi, come un “professore virtuale”.

Così si arriva sempre alla soluzione corretta, mentre la piattaforma registra via via i passaggi, come sul quaderno, segnalando con un colore diverso se sono stati svolti in autonomia oppure con aiuto (verde per i passaggi risolti in autonomia, giallo per quelli che hanno richiesto aiuto, rosso nel caso la soluzione sia stata data dalla piattaforma). Al termine dell’esercizio, Math Result indica le lacune e fornisce i materiali per colmarle: 120 videolezioni, 200 videoesercizi e tutorial interattivi.

La piattaforma consente ora, a seconda degli indirizzi di studio, di apprendere ed esercitarsi su tutti gli argomenti di algebra della scuola superiore e a breve saranno inseriti anche gli argomenti di geometria analitica del terzo anno.

Un aiuto anche per insegnanti e scuole

Math Result si propone come un aiuto non solo per gli studenti e per le loro famiglie, ma anche per gli insegnanti, poiché fornisce loro una mappatura precisa e aggiornata degli apprendimenti della classe e li aiuta a tenere sotto controllo l’attività dei ragazzi: senza dover correggere gli esercizi, possono conoscere i punti deboli di ciascuno e quindi intervenire in modo mirato sulle difficoltà dei singoli.

Le scuole, infine, possono utilizzare Math Result per i corsi di recupero: la piattaforma consente infatti al docente di seguire efficacemente un gruppo eterogeneo di ragazzi, provenienti da classi diverse, con livelli di apprendimento difformi e con esigenze di ripasso differenti.

Daniela Garbillo

Giornalista publicista con oltre vent’anni di esperienza di redazione, coordinamento e direzione maturata presso case editrici, gruppi e associazioni in diversi settori, dalle tecnologie alle energie rinnovabili, dall'occhialeria al beauty. Al suo attivo anche importanti esperienze in comunicazione e marketing.

daniela has 23 posts and counting.See all posts by daniela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pin It on Pinterest