La tecnologia FDT 2.0 è stata adottata tra gli standard americani ISA/ANSI. Lo hanno annunciato il consorzio FDT Group e l’ISA.

Lo standard soddisferà le richieste delle aziende statunitensi per un’integrazione aperta dei dispositivi di campo. L’obiettivo è migliorare l’integrazione e l’applicazione di vari bus di campo e dispositivi, oltre a promuovere lo sviluppo di soluzioni di automazione basate, appunto, su standard.

FDT Group è una società internazionale senza scopo di lucro che promuove la proliferazione di uno standard aperto per l’integrazione delle reti e degli asset, potenziando l’impresa intelligente. FDT è riconosciuto come lo standard di integrazione di fatto stabilito ed è adottato da numerosi attori soprattutto in ambito process automation in tutto il mondo. ISA invece si occupa di stabilire standard applicati all’ingegneria e all’automazione industriale, in diversi ambiti, dalla cybersecurity al management.


Le caratteristiche dello standard FDT 2.0

Lo standard FDT 2.0 risponde alle esigenze del mercato americano definendo le interfacce per il flusso di dati sia verticale che orizzontale, chiamate Function Control e Data Access, nell’ambito di un’architettura Client-Server. Consente al software applicativo e agli strumenti di configurazione di interagire con i dispositivi di campo in modo unificato, nascondendo in un modulo software l’interazione specifica del produttore con dispositivi o sottosistemi. Inoltre, lo standard consente di integrare qualsiasi tool software specifico per bus di campo, dispositivi o sottosistemi all’interno di uno strumento universale di gestione del ciclo di vita all’interno di un sistema di automazione di un impianto.

La specifica FDT 2.0 utilizza un’architettura basata sulla tecnologia Microsoft .NET e offre tutte le proprietà necessarie per il software moderno fino ai sistemi basati su web e client/server. Inoltre include numerosi miglioramenti delle prestazioni, garantendo al contempo la compatibilità con la base installata FDT esistente, consentendo la coesistenza di apparecchiature multi-generazionali.


L’obiettivo: meno costi e soluzioni integrate

FDT sta trasformando il modo in cui le architetture di automazione industriale collegano il sensore al cloud. Il continuo progresso di questa tecnologia sta facendo leva su importanti sviluppi come l’IIoT e Industry 4.0 per consentire agli utenti finali di realizzare il vero potenziale di decentramento, interoperabilità e integrazione, nonché una visione unificata di tutti i dati e le funzioni attraverso applicazioni di processo, di fabbrica e di controllo ibrido.

Il presidente dell’ISA 103 Ian Verhappen ha supervisionato l’approvazione unanime del comitato ISA da parte della comunità dei membri votanti: “Vorrei ringraziare i nostri membri del comitato ISA 103, che si sono dedicati a rivedere e commentare lo standard ISA 103, consentendo alla regione di adottare moderne soluzioni di integrazione delle tecnologie di automazione”, ha commentato.

L’amministratore delegato di FDT Group Glenn Schulz invece ha commentato: “Gli Stati Uniti sono un mercato chiave per la produzione sia per i fornitori che per i produttori, che si affidano a tecnologie basate su standard per migliorare l’efficienza dell’automazione e i benefici in termini di costi. Oltre alla standardizzazione ISA/ANSI negli USA, FDT 2.0 è stato adottato come IEC 62453 e China GB/T 29618-2017”.

Nicoletta Pisanu

Giornalista, collabora da anni con testate nazionali e locali. Laureata in Linguaggi dei Media e in Scienze sociali applicate all'Università Cattolica di Milano, è specializzata in cronaca.

    Nicoletta Pisanu ha 584 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Nicoletta Pisanu

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Pin It on Pinterest