A Genova un master per formare professionisti della security

Il Dipartimento di Informatica, Bioingegneria, Robotica, Ingegneria, Ingegneria dei Sistemi Dibris in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Navale, Elettrica, Elettronica e delle telecomunicazioni Diten e il Servizio Apprendimento Permanente dell’Università degli studi di Genova organizzano la seconda edizione del Master universitario di II livello “Cybersecurity and critical infrastructure protection”.

Il Master forma la figura di un esperto nella progettazione e gestione dei sistemi basati sull’Information and Communications Technology (ICT) e di Cybersecurity (Mobile, Web, Cloud, SCADA) preposti alla tutela della sicurezza e alla protezione del patrimonio informativo ed architetturale di un’azienda, una Infrastruttura Critica o un’organizzazione.

Il master offre due specializzazioni: Digital Forensics & Penetration Testing e Critical Infrastructure Protection & Security Assurance.


Ai fini di potenziare la formazione pratica e professionale degli studenti per un inserimento aziendale, il Master si pone i seguenti obiettivi formativi:

1. Fornire un insieme completo di nozioni fondamentali di Cybersecurity
2. Fornire competenze sulla governance della Cybersecurity e delle relative procedure a livello aziendale o di Infrastruttura Critica
3. Fornire nozioni in ambito legale sulla Cybersecurity
4. Fornire capacità pratiche e padronanza operativa di soluzioni e tool allo stato dell’arte nello scenario moderno di Cybersecurity.
5. Fornire conoscenze e competenze sulla protezione delle Infrastrutture Critiche in termini sia teorici sia pratici, includendo aspetti quali le tecnologie SCADA, Web Security, Mobile Security, Cloud Security, IoT Security.

Profilo professionale

La figura professionale in uscita dal master è un esperto ICT con profonda ed eterogenea conoscenza nel campo della sicurezza informatica, degli standard e metodologie per la protezione delle attuali infrastrutture critiche. Per tale figura professionale si possono delineare alcuni sbocchi professionali di riferimento, considerando la costante evoluzione dello scenario odierno:

– Information Security Officer in aziende o Corporate
– Operatore di Cybersecurity in Infrastrutture Critiche (comparto energia, banche e finanza)
– Consulente di Cybersecurity per aziende
– Sviluppatore e analista professionale per aziende legate ad automazione nei sistemi SCADA
– Analista e operatore di Intelligence preventiva
– Esperto e consulente legale di Incident Handling e Computer/Digital Forensics
– Responsabile/componente di CERT aziendale
– Auditor e esperto di Governance della (Cyber) Security per analisi di conformità a standard ISO
– Sviluppatore di tool e metodi per aziende ad alto contenuto tecnologico

Destinatari del corso

Al Master sono ammessi Laureati magistrali in Informatica, Fisica, Matematica ed Ingegneria. Possono essere ammessi laureati in discipline diverse, purché in possesso di un curriculum formativo-professionale ritenuto idoneo dal Comitato di Gestione del Master.

Il dettaglio delle classi di laurea è indicato sul bando. Il numero massimo di partecipanti è 20.

Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media. Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende. E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

Franco Canna ha 959 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Franco Canna

2 pensieri riguardo “A Genova un master per formare professionisti della security

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest