L’additive manufacturing varrà 31 miliardi di dollari entro il 2029

Il destino dell’additive manufacturing è la crescita. Nel rapporto 3D Printing 2019-2029: Technology and Market Analysis, IDTechEx Research prevede che il mercato globale di apparecchiature, materiali, software e servizi di stampa 3D è stimato valere 31 miliardi di dollari entro l’anno 2029.

Tecnologia e applicazioni

Nel 2018, il mercato della stampa 3D ha compreso diverse tecnologie. Questo rapporto esamina in modo approfondito i tipi di stampanti compatibili con i materiali polimerici, metallici e ceramici, tra cui la fotopolimerizzazione Vat (SLA/DLP/CLIP), Powder Bed Fusion (SLS/DMLS/EBM).

Estrusione di materiali, material jet, Binder Jetting, Direct Energy Deposition e laminazione di fogli. Le capacità tecnologiche chiave, i mercati applicabili, le analisi Swot e i principali produttori vengono discussi per ogni tipo di stampante stabilito. Inoltre, vengono introdotte le nuove tecnologie di stampa che saranno commercializzate nel 2018 e vengono valutate le loro capacità tecnologiche.

Analisi di mercato secondo IDTechEx

3D Printing 2019-2029: Technology and Market Analysis offre previsioni sul mercato complessivo della stampa 3D fino al 2029, con approfondite discussioni sulle tecnologie di stampa attualmente commercializzate ed emergenti. Viene analizzato lo stato attuale del mercato delle stampanti e vengono valutate le previsioni a lungo termine dal 2019-2029 per la base installata, le unità vendute e i ricavi annui segmentati per tecnologia di stampa, posizione nella catena del valore e industria degli utenti finali.

IDTechEx ha condotto un’esauriente ricerca primaria con aziende posizionate lungo l’intera catena del valore della stampa 3D per avere una visione chiave delle tendenze che incidono sulla crescita fino al 2028. Oltre 60 profili aziendali sono stati inclusi nel rapporto, tra cui Stratasys, 3D Systems, EOS, Concept Laser GmbH e Arcam AB, tra gli altri.


Nicoletta Pisanu

Giornalista, collabora da anni con testate nazionali e locali. Laureata in Linguaggi dei Media e in Scienze sociali applicate all'Università Cattolica di Milano, è specializzata in cronaca.

Nicoletta Pisanu ha 482 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Nicoletta Pisanu

2 pensieri riguardo “L’additive manufacturing varrà 31 miliardi di dollari entro il 2029

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest