Factory Dynamics, gestione e controllo di produzione e logistica per le PMI

“Un prodotto creato dalle industrie che ci hanno spiegato quali erano le esigenze. Noi abbiamo analizzato diversi settori industriali e questo ci ha permesso di creare un target comune, per tutte le aziende, sull’organizzazione industriale in base alla dimensione e al settore di attività. E poi abbiamo creato pacchetti personalizzati a seconda dei comparti di attività”. Karim Zaitov, Ceo di Industrial Cloud, riassume così le caratteristiche di Factory Dynamics, il prodotto di punta che la startup porterà a Sps Italia.

La startup innovativa, inserita tra le aziende spin-off del Politecnico di Torino, nel quale risiede la base tecnologica e scientifica insieme alla collaborazione con alcuni atenei russi, è nata con lo scopo di portare le aziende ad un sistema produttivo di Industria 4.0. Per raggiungere l’obiettivo Industrial Cloud propone una piattaforma digitale che contribuisce ad acquisire nuovi clienti e relazioni commerciali grazie ai seguenti strumenti:

  • Sistema di richieste industriali
  • Motore di ricerca industriale
  • Mappa geolocalizzata delle aziende
  • Tenders
  • Marketplace industriale
  • Gruppi d’acquisto

Come nasce Factory Dynamics

“Factory Dynamics – spiega Zaitov – è l’evoluzione di un progetto di ricerca e sviluppo condotto al Politecnico di Torino da un gruppo di ingegneri gestionali in collaborazione con i nostri sviluppatori interni. Si tratta di un cyber physical system, un sistema di monitoraggio, gestione e controllo della produzione e della logistica, che comprende anche la movimentazione interna e i magazzini. È il risultato di uno studio della fisica della fabbrica, condotta su un campione di una trentina di aziende di settori diversi, da parte di ingegneri gestionali”.

“Inizialmente il prodotto si chiamava Agile Factory ed era un sistema MES avanzato – sottolinea Zaitov – poi abbiamo aggiunto un sistema LES, Logistic Execution System, che si chiama SMIRO System, che non è di nostra produzione, ma che è diventata una soluzione ottimale per la gestione dei magazzini. Il prodotto che ne è scaturito è una soluzione che ha una filosofia realmente smart e, sopratutto, riesce ad adattarsi maggiorente alle Pmi rispetto alle altre soluzioni standard che si trovano sul mercato”.

Factory Dynamics, una soluzione a misura di operatore

Dall’unione di queste soluzioni è nato Factory Dynamics, il prodotto che Industrial Cloud porta in Sps, che è un sistema di monitoraggio, gestione e controllo della produzione e della logistica su misura per la piccola e media industria. “La caratteristica principale del nostro prodotto – sottolinea Zaitov – è che non è fatto per gli uffici, per i manager, ma è creato per gli operatori. Con questo prodotto abbiamo portato il concetto di user interface e user experience nei reparti produttivi attraverso un’interfaccia grafica per gli operatori migliore dell’IPhone”.


Un sistema che, in questa prima fase, ha già comunque portato buoni risultati nelle aziende che lo hanno adottato. “Questa soluzione, per adesso, è stata implementata in 5 stabilimenti italiani che, praticamente – spiega – hanno incrementato l’efficienza produttiva del 30% nell’arco di un anno. Prima le fabbriche non sapevano quante capacità avevano, la resa di un operatore, i margini di un prodotto o il costo industriale e, per capire se avevano guadagnato, andavano a spanne. Con il nostro sistema sanno esattamente quanto hanno speso per produrre e quanto hanno guadagnato, ma possono conoscere anche la capacità produttiva disponibile, il carico di lavoro effettivo e l’efficienza produttiva.

La squadra di Industrial Cloud

“Noi siamo una startup particolare – sottolinea Zaitov – siamo in 4 sviluppatori e un architetto a cui si uniscono gli ingegneri gestionali che compongono un laboratorio di fisica della fabbrica. Infine ci sono collaboratori esterni, che sono principalmente meccatronici. Su questo progetto attualmente lavorano una decina di persone in Italia”.


Fabrizio Cerignale

Giornalista professionista, con in tasca un vecchio diploma da perito elettronico. Free lance e mobile journalist per vocazione, collabora da oltre trent’anni con agenzie di stampa e quotidiani, televisioni e siti web, realizzando, articoli, video, reportage fotografici. Giornalista generalista ma con una grande passione per la tecnologia a 360 gradi, da quella quotidiana, che aiuta a vivere meglio, alla robotica all’automazione.

Fabrizio Cerignale ha 273 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Fabrizio Cerignale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest