Comunicazioni industriali, pubblicate le specifiche di Profinet per TSN

Il lavoro avviato circa un anno fa per rendere compatibile lo standard di comunicazione Profinet con le reti TSN (Time Sensitive Networking) è giunto a un importante punto di svolta con la pubblicazione delle specifiche 2.4 di Profinet, che possono già essere scaricate dal sito di PI International, l’organizzazione che supporta l’adozione di questo standard.

TSN è un’evoluzione dello standard Ethernet, tutt’ora in via di definizione, che promette prestazioni migliori e tempi di latenza ridotti. Molti dei consorzi che supportano gli attuali protocolli di comunicazione industriale – dalla OPC Foundation a CLPA, stanno lavorando per consentire ai loro protocolli di “viaggiare” anche sulle reti TSN (vi suggeriamo la lettura di questo approfondimento).

La versione 2.4 delle specifiche Profinet contiene diverse novità, tra cui anche il supporto a TSN. A occuparsi della parte tecnica è stato il gruppo di lavoro Profinet CB/PG6, responsabile della creazione e del coordinamento delle specifiche tecniche per Profinet sin dal 2003. Del gruppo, presieduto da Gunnar Lessmann di Phoenix Contact, fanno parte rappresentanti di 25 di produttori di dispositivi e sistemi, fornitori di tecnologia e produttori di chip che collaborano in modo molto aperto e costruttivo.


“L’utilizzo degli standard IEEE per mantenere le proprietà fondamentali di Profinet per noi è sempre stato importante. TSN offre ora funzionalità aggiuntive, tra cui la latenza garantita, la qualità del servizio, la sincronizzazione temporale ad alta precisione e la ridondanza dei supporti senza soluzione di continuità – il tutto utilizzando hardware Ethernet standard”, ha detto Lessmann.

L’interfaccia utente rimane invariata, ovvero l’utilizzo dei dati IO, la diagnostica e la parametrizzazione, poiché i nuovi meccanismi TSN agiscono in gran parte sui livelli di comunicazione sottostanti. In questo modo è più facile per gli utenti iniziare a utilizzare la nuova tecnologia.

La pubblicazione delle specifiche rappresenta un’importante pietra miliare per il lavoro del gruppo, che comunque non può considerarsi ancora concluso. “Siamo costantemente al lavoro per migliorare lo standard. Per quanto riguarda TSN, ad esempio, dobbiamo ancora lavorare per integrare nello standard l’esperienza acquisita con l’utilizzo di Profinet sul campo e la standardizzazione dell’attività del gruppo di lavoro congiunto IEC/IEEE 60802”, ha concluso Lessmann.

Le specifiche 2.4 di Profinet includono anche altre novità che non riguardano TSN. Anche con queste specifiche Profinet rimarrà compatibile con le versioni precedenti.

Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media. Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende. E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

Franco Canna ha 1030 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Franco Canna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest