DIH² e Rima, da Napoli all’Europa ecco i network della robotica

DIH2 e RIMA

Sono stati i Network Europei per Trasferimenti tecnologici nella Robotica gli attori principali dell’Info Day che si è tenuto all’Unione Industriali di Napoli, curati dal Consorzio di Ricerca Create insieme a Campania Digital Innovation Hub, per presentare due progetti europei nati nell’ambito del programma Horizon 2020: Digital Innovation Hub² (DIH²) e Robotica per l’Ispezione e la Manutenzione delle Infrastrutture (Rima).

L’evento è destinato a tutti gli operatori del settore manifatturiero, dell’ispezione e manutenzione delle infrastrutture, con particolare attenzione alle Piccole e Medie Imprese e poco più grandi, che si trovano a dovere sostenere la sfida della digitalizzazione inaugurata con Industria 4.0.

Cosa sono DIH² e Rima e il ruolo di Create

DIH² è un network europeo sulla robotica nella produzione flessibile, composto da 26 Digital Innovation Hub, che punta a incrementare la produttività delle aziende manifatturiere grazie all’adozione dei robot migliorandone così reattività ed efficienza di risposta a fronte di richieste dal mercato di lotti più piccoli e personalizzabili.


Rima è un network europeo di 13 Digital Innovation Hub che intende stimolare l’utilizzo di applicazioni robotiche nell’ispezione e manutenzione delle infrastrutture, in sei settori chiave del mercato: energia, approvvigionamento idrico, infrastrutture stradali, nucleari, trasporti, impianti di gas e olio.
Il Create, unico riferimento italiano per entrambi i network, supporterà le aziende dell’ecosistema nazionale che intendono accedere, attraverso Open Call, ai finanziamenti previsti per i progetti di trasferimento tecnologico e usufruire dei servizi offerti dalle reti paneuropee, in termini di competenze e attrezzature.

Una rete europea con i network della robotica

All’Info Day, Sergio De Luca ed Edoardo Imperiale, rispettivamente Direttore e Consigliere di Campania DIH, con Bruno Siciliano e Luigi Villani, professori della Federico II e rappresentanti del Create, hanno tracciato i fili che uniscono la rete del DIH a livello locale con i network europei della robotica, mettendo in luce tutte le opportunità connesse a quelli che si definiscono come acceleratori dei processi d’innovazione.


Nell’ambito dei due progetti sono previste Open Call per consentire ad aziende manifatturiere o integratori di sistemi di svolgere esperimenti di trasferimento tecnologico (TTE) ricevendo un finanziamento fino a 300 mila euro.

Fabrizio Cerignale

Giornalista professionista, con in tasca un vecchio diploma da perito elettronico. Free lance e mobile journalist per vocazione, collabora da oltre trent’anni con agenzie di stampa e quotidiani, televisioni e siti web, realizzando, articoli, video, reportage fotografici. Giornalista generalista ma con una grande passione per la tecnologia a 360 gradi, da quella quotidiana, che aiuta a vivere meglio, alla robotica all’automazione.

    Fabrizio Cerignale ha 307 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Fabrizio Cerignale

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Pin It on Pinterest